di Roberta Pelizer
Wild ha rilasciato un’intervista a Roberta Pelizer per la trasmissione “Roby Sing & Song” andata in diretta su Radio Vertigo One… e ora Roberta ce la racconta.

Giovedì 12 novembre nel corso della mia trasmissione Roby Sing & Song in diretta sulla web radio Radio Vertigo One ho avuto il grande piacere di conoscere ed intervistare una giovanissima cantante di nome Alessandra in arte Wild della scuderia Red & Blue Music Relations di Clarissa D’Avena.
Wild è il cognome di questa artista e, come mi ha detto lei, lo adora e quindi lo ha mantenuto come nome d’arte; vive in Svizzera ma ha sangue italiano che le scorre nelle vene e questo mix di ingredienti la rendono davvero speciale.
Wild ha le idee molto chiare su quello che vuole fare “da grande” ovvero intraprendere una carriera nel mondo della musica, suona il pianoforte e scrive i pezzi che canta: insomma un artista a tutto tondo e non solo perché ha terminato quest’anno una scuola di economia e si vorrebbe iscrivere all’università nella facoltà di sociologia.

In questo periodo si sarebbe dovuta trovare in Australia ma visto il momento storico che stiamo passando il progetto e al momento congelato e quindi Wild si sta dedicando in tutto e per tutto alla musica.
Tè’ alla cannella” il brano che abbiamo ascoltato in diretta (uscito nelle piattaforme a settembre di quest’anno) fa parte di un progetto molto ambizioso da parte della giovane cantante.
Tè alla cannella è stato scritto durante il Lockdown e vuole essere un brano fresco, leggero ma allo stesso tempo con un messaggio molto forte e soprattutto chiaro, rispecchiando il carattere dell’artista.
Questo brano racchiude un insieme di pensieri e immagini riordinate con la fantasia della stessa arrivando a creare qualcosa di artistico, folle e non abitudinario.

Alla mia ultima domanda, visto la giovane età della cantante dell’epoca “2000”, che cosa consigli a tutti tuoi coetanei in questo momento? Lei mi ha risposto così: “È importante seguire sempre i propri desideri e non mollare mai, anche davanti agli ostacoli e bisogna rispettare gli obiettivi che ci prefissiamo” e questo è un consiglio che dovrebbero seguire anche i grandi.
Di questa ragazza mi ha colpito molto la dolcezza, un pizzico di timidezza unita, però, alla consapevolezza di quello che vuole e in futuro e sono certa che questa giovane artista farà molta strada.