Riceviamo e pubblichiamo
Il romanzo di Claudio Cremaschi che racconta la sua esperienza di docente alle prese con il sistema educativo somalo. La storia di una Somalia lontana ma allo stesso tempo vicina dove alcuni docenti volontari italiani si sono battuti per modificare il sistema di insegnamento.

Pubblicato il 28 maggio 2020 dalla casa editrice  bookabookKaha – La luce prima del sole è il romanzo che racconta l’esperienza somala di  Claudio Cremaschi, professore italiano, classe 1947. 
Siamo in Somalia negli anni 70 quando Claudio Bice, e altri volontari, atterrano a Mogadiscio per insegnare in una scuola della Missione cattolica. <Animati da spirito pacifista – soprattutto gli uomini, obiettori di coscienza – e con vocazioni terzomondiste, i volontari si rendono presto conto delle difficoltà e delle contraddizioni insite nei modelli di insegnamento a cui attenersi: i programmi sono italiani, la lingua è italiana, nessuna attenzione viene dedicata alla cultura somala. 
I loro tentativi di modificare almeno in parte la situazione e di adattare l’insegnamento alle nuove esigenze non incontrano il favore della Missione, e nemmeno delle autorità italiane, che si rivelano chiuse e arroccate su posizioni che non sembrano tenere conto dei cambiamenti politici in corso. All’interno del governo di Siad Barre, infatti, un gruppo di giovani ministri guidato da Mohamed Aden Sheik lavora per ricostruire il Paese, per liberarlo dalle antiche tradizioni tribali e dalla pesante eredità postcoloniale. 

Un romanzo a metà tra lo storico e l’autobiografico, quello di Claudio, che non permette che il mondo dimentichi le vicende somale di quegli anni, e le persone che ne hanno preso parte.
SinossiSomalia, anni Settanta. Dopo la presa di potere di Siad Barre, un gruppo di giovani ministri accetta di collaborare con il regime per liberare il Paese dai retaggi del periodo coloniale e dalle divisioni tribali, consapevole che lo sviluppo non può prescindere dal controllo e dal rafforzamento del sistema educativo, e, prima ancora, dall’introduzione della forma scritta per la lingua somala. Nello stesso periodo alcuni volontari italiani in servizio civile, docenti in una scuola cattolica, cercano invano di adattare l’insegnamento alla realtà locale, incontrando la resistenza della comunità italiana. Dall’intrecciarsi di questi due mondi nasce un piccolo caso politico internazionale, che getta luce su una realtà e un periodo storico ancora poco conosciuti.   

Kaha – La luce prima del sole è disponibile in tutte le librerie, anche in digitale in formato ebook, sul sito di bookabook e su Amazon.
Claudio Cremaschi è nato nel 1947 a Bergamo, dove vive ancora oggi. Laureato in Fisica nel 1969. Una vita nella scuola: studente, insegnante, genitore, sindacalista, formatore, dirigente scolastico, autore di testi scolastici di matematica (Zanichelli) e informatica (Paravia) e di un saggio per Piemme: Malascuola (2009). Attivo nel mondo del volontariato, ha trascorso due anni in Somalia.