Riceviamo e pubblichiamo
Bookcity Milano 2020 presenta venerdì 13 novembre "La fabbrica della fantasia. Storie editoriali di libri per ragazzi", il volume curato dagli studenti del Master Editoria del Collegio Universitario S. Caterina e Università di Pavia.

Venerdì 13 novembre alle ore 15.00, in occasione di Bookcity – in diretta Facebook sulla pagina del Laboratorio Formentini per l’Editoria (https://www.facebook.com/laboratorioformentini) – verrà presentato La fabbrica della fantasia. Storie editoriali di libri per ragazzi, volume interamente realizzato dagli studenti del Master in “Professioni e prodotti dell’editoria”,  organizzato dal Collegio Universitario S. Caterina da Siena, in collaborazione con l’Università di Pavia (tredicesima edizione).
Ne parleranno: Mariagrazia Mazzitelli – direttore editoriale della casa editrice Salani- e Roberto Piumini – che con i suoi libri ha incantato intere generazioni di bambini e ragazzi – assieme agli allievi del Master. (Link all’evento: https://bit.ly/2HTUpeg).

Che cosa rende la letteratura per ragazzi la chiave per il regno della fantasia? «Io credo questo: le fiabe sono vere», scriveva Italo Calvino.
Le fiabe infatti fanno luce sul reale e aprono porte di mondi sconosciuti. Questa raccolta di saggi, arricchita da interviste inedite e bozzetti originali, traccia un percorso dalla tradizione verso le nuove esperienze internazionali del panorama editoriale per l’infanzia, tra carta e digitale. Dal “Battello a Vapore” ai silent book, passando per i mondi magici di Alice e Fairy Oak, La fabbrica della fantasia racconta ventuno casi editoriali di successo per i giovani lettori. Dietro le quinte della grande fabbrica che è l’editoria, si muovono autori come Dahl, Sepúlveda e Rowling, illustratori come Blake e Tezuka, editori come Ziliotto, Coccinella e Disney, collane da “Piccoli brividi” a “Fiabe sonore”, tra generi letterari, progetti fantasiosi e traduzioni impossibili. E alla fine della catena di montaggio l’ultimo passaggio è leggere perché, come insegna Gianni Rodari: «Vorrei che tutti leggessero, non per diventare letterati o poeti, ma perché nessuno sia più schiavo».
«I miei libri sanno a memoria/ qualsiasi storia» è la formula sempre valida – scrivono nell’introduzione al volume Roberto Cicala e Walter Fochesatoa sostegno dell’editoria per l’infanzia in una filastrocca di Gianni Rodari, festeggiato nel centenario della nascita in un 2020 in cui tutta la fantasia possibile è servita, accanto a sanità ed economia, per superare la crisi nera della pandemia. E proprio ai piccoli lettori si è aggrappato il mercato dei libri per arginare un’emorragia epocale di vendite. […] Ora è necessario fare il punto della situazione per capire i meccanismi di una filiera molto particolare in un momento di svolta: ecco perché questo volume che indaga La fabbrica della fantasia offre molti spunti utili proprio nel non essere semplicemente un’immagine degli scaffali di una biblioteca o di una libreria, illuminando invece dall’interno l’officina dei protagonisti della filiera: dalle carte degli autori alle scrivanie degli editor e degli uffici stampa, fino alle applicazioni digitali sui diversi supporti che costituiscono potenzialità e sperimentazioni in corso per un pubblico da 0 a 12 anni».

Luis Sepulveda

«Che orrore – scrivono nella premessa al libro gli autori-alunni del Master – una fabbrica della fantasia! La fantasia non si fabbrica, non si costruisce. Piuttosto nasce, scorre, di solito vola. Di certo non si fabbrica, chi mai ha detto una cosa simile? Lo sanno tutti che le storie prendono vita da sole. A chi non è mai capitato di incontrare per strada una gabbianella che miagola, di sentire un cappello che parla e grida “Grifondoro”, o di vedere un coniglio con panciotto e orologio da taschino. No? Aspettate, forse non è proprio così…peccato. La fantasia appartiene a tutti e a tutti riesce a parlare, ma per farlo ha bisogno di una ben oliata catena di montaggio. Vi chiederete forse quali strane figure la compongono…».
Il Master di primo livello in Professioni e prodotti dell’editoria, a livello nazionale uno dei principali percorsi formativi in ambito editoriale, prevede lezioni frontali, laboratori, incontri con professionisti e personalità del mondo editoriale, per un totale di 395 ore, a cui si aggiunge il periodo fondamentale dello stage di almeno due mesi, che si svolge presso case editrici, agenzie letterarie e studi editoriali tra i più importanti nel panorama italiano.
Il 18 settembre 2020 è stato pubblicato il bando per la quattordicesima edizione. Iscrizioni aperte fino all’8 gennaio 2021.

LA FABBRICA DELLA FANTASIA.
Storie editoriali di libri per ragazzi
Presentazione di Roberto Cicala e Walter Fochesato
Edizioni Santa Caterina, Pavia, 2020
(Libri sui Libri - Quaderni del Master di Editoria, 13)
ISBN 978-88-96120-41-5 
EURO 18,00