Riceviamo e pubblichiamo
Forlì, dal 25 al 29 novembre. Il Festival del Buon Vivere 2020 conferma, quindi, l’intenzione di esserci, seppure con  un'edizione online, con ospiti e contributi legati al tema già annunciato: "Femminile Plurale". Una anteprima di quella che sarà, auspicabilmente, l’edizione del 2021 che tornerà alla sua forma originaria con eventi e spazi di condivisione, come la Cittadella del Buon Vivere.

Il Festival del Buon Vivere 2020 è confermato e andrà in onda in versione Home Edition “Aspettando Femminile Plurale”.

In considerazione dell’attuale situazione pandemica e dei costanti adeguamenti delle disposizioni di legge, lo staff del Festival del Buon Vivere ha deciso di confermare lo svolgimento online dell’edizione 2020.
Il Festival del Buon Vivere 2020 conferma, quindi, l’intenzione di esserci, seppure con un’edizione online, con ospiti e contributi legati al tema già annunciato: “Femminile Plurale“. Una anteprima di quella che sarà, auspicabilmente, l’edizione del 2021 che tornerà alla sua forma originaria con eventi e spazi di condivisione, come la Cittadella del Buon Vivere.
Il Festival 2020 si svolgerà dal 25 al 29 novembre in questa inedita versione Home Edition, che potrà essere fruita on line sui canali social del Festival (Facebook e YouTube), sul sito  www.terradelbuonvivere.it/festival ma anche sul canale 670 del digitale terrestre grazie alla media partnership con Radio Studio Delta, che oltre a promuovere l’evento trasmetterà gli eventi principali in programma sulla sua RSD tv.

Un modo per permettere anche a chi non ha accesso a Internet, a chi si trova in luoghi non attrezzati di connessione come strutture sanitarie, residenze per anziani, case circondariali di seguire comunque gli eventi che metteranno al centro temi di grande attualità come la lotta alla violenza di genere, l’equità, la cultura, l’innovazione e la ricerca.
Il programma degli eventi verrà reso noto a brevissimo sulle pagine social e sul sito del Festival.
Il buon vivere continua, si riprogramma ma non si ferma e continua con determinazione il suo percorso di dialogo su temi importati e con personaggi amati dal pubblico. Il Buon Vivere è esserci, è stare insieme, Comunità che soprattutto nei momenti complicati come quello che stiamo vivendo si manifesta e fa sentire la propria vicinanza. Ci faremo compagnia in modo diverso, attraverso mezzi che ormai tutti abbiamo imparato a usare. Questa volta arriveremo noi a casa vostra per poi tornare ad abbracciarci, ne siamo certi, il prossimo anno… come sempre!” afferma Monica Fantini ideatrice del Festival.

Il Festival del Buon Vivere è promosso dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì e Cooperhub, con il patrocinio e in collaborazione con il Comune di Forlì e con il patrocinio dell’ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo, della Regione Emilia-Romagna, del Campus di Forlì e dell’Ufficio Scolastico Regionale.