Riceviamo e pubblichiamo
Domani, sabato 7 novembre, tra i programmi Rai, Alberto Angela ci porta alla scoperta del Museo “Naturalis” in Olanda, “Linea Verde Life” ci racconta di Bergamo e delle Mura Venete mentre “Linea Verde Tour” ci accompagna nelle vallate dell’Alto Adige.

“Passaggio a nord ovest” con Alberto Angela nel Museo “Naturalis” in Olanda
Passaggio a nord ovest“, il programma ideato e condotto da Alberto Angela, partirà anche sabato 7 novembre alle 11.25 su Rai1 per una lunga esplorazione in continenti lontani, in remote epoche della storia e ci farà assistere a fenomeni naturali spettacolari. Alberto Angela guiderà gli spettatori a Leida, in Olanda, nel Museo “Naturalis”, dove è conservata la più grande collezione di ossa di mammut riportate alla luce nel mare del nord da paleontologi trasformatisi in pescatori. Una sorta di “pesca nella preistoria”. La recente scoperta di una necropoli sacra nella regione di El Caño, a Panama, dove sono stati sepolti i capi guerrieri della cultura Coclé, ha suscitato grande interesse nella comunità scientifica internazionale. Infatti nelle tombe sono state rinvenute centinaia di pezzi in oro, tra cinture, pettorali, monili vari e statuette. Di pregiata fattura, questi reperti testimoniano l’elevato livello culturale della società Coclé. Un po’ medico, un po’ ingegnere e un po’ filantropo, un medico australiano stanco dello stile di vita occidentale si trasferisce con la moglie su una delle isole dell’arcipelago delle Banks, situate nel bel mezzo dell’Oceano Pacifico. A bordo di un aereo regalatogli da un amico, il Dottor Mark gira tra un’isola e l’altra per garantire un’assistenza sanitaria, seppur minima e talvolta improvvisata, alle popolazioni locali da sempre tagliate fuori dal resto del mondo. In Vietnam convivono realtà totalmente diverse tra loro. Accanto a città moderne e invase da macchine e motorini coma la capitale, Hanoi, sopravvivono villaggi sperduti nelle campagne o tra le montagne dove gli abitanti, per sopravvivere, rischiano costantemente la vita facendo lavori molto faticosi e pericolosi.

Linea Verde Life a Bergamo tra Mura Veneziane e montagne
Alla scoperta di Bergamo e del suo territorio, con “Linea Verde Life” di sabato 7 novembre, alle 12.20, su Rai1. Una realtà dinamica e vitale, che ha pagato un prezzo altissimo nella prima fase della pandemia, ma che ha reagito con forza, traendo nuovo vigore dalla difficoltà. Con Marcello Masi e Daniela Ferolla si conoscerà la città Alta, cinta dalle sue famose Mura Veneziane e quella bassa, tra sport, natura e buon cibo. Daniela Ferolla si cimenterà con il nordic walking ritmico per poi prendersi “un attimo di respiro” tra le montagne della Val Brembana, scoprendo le preziose proprietà di erbe coltivate e raccolte in un ambiente incontaminato che diventano un toccasana per la salute e la bellezza. Marcello Masi invece racconterà la biodiversità protetta e conservata nell’Orto Botanico di Bergamo e poi parlerà dell’alluminio, il metallo del futuro riciclabile all’infinito. Si scopriranno anche soluzioni per migliorare le nostre strade, con asfalti sempre più resistenti e sostenibili, e si capirà come qualcuno sia riuscito a trasformare la pandemia in un’opportunità.Non mancherà la ricetta di Federica De Denaro e poi il giro del gusto, tra formaggi polenta e specialità dolci.

Nelle valli dell’Alto Adige con “Linea verde Tour”
Sul ghiacciaio del Giogo Alto, a oltre 3000 metri dove il panorama è spettacolare, con la nuova puntata di “Linea Verde Tour” di sabato 7 novembre, alle 15.00, su Rai1. Sarà l’occasione per ammirare un’installazione appena inaugurata, dedicata all’agonia dei ghiacciai a causa del cambiamento climatico e realizzata da Olafur Eliasson, ambasciatore della Nazioni Unite per la sostenibilità. Si tratta di un artista islandese-danese che in passato ha ‘firmato’ la famosa cascata artificiale d’acqua a New York. L’opera si articola su un sentiero alpino lungo 410 metri con nove porte distanziate ad intervalli calibrati proporzionalmente alla durata delle ere glaciali della terra. Al termine del suggestivo percorso si apre un padiglione formato da grandi anelli di acciaio e vetro. Il viaggio nella natura della Val Senales porterà Federico Quaranta, Giulia Capocchi e Peppone nelle valli dove l’autunno è uno spettacolo con i larici che si colorano di rosso ed arancione e dove si può ammirare l’essenza del paesaggio altoatesino. Un territorio, ricco di antichi Masi, custode di segreti di vita contadina, ma anche di prodotti della tradizione vecchia di 600 anni, come le pantofole di feltro e vigne coltivate in maniera virtuosa che amano le alte quote.