Riceviamo e pubblichiamo
Atlantide e Piani, ripiani e terrazze idee regalo firmate da Matteo Di Ciommo, artista emergente romano, che crea pezzi unici, sculture che si trasformano in oggetti di uso quotidiano.

Matteo Di Ciommo, artista emergente romano, crea collezioni di pezzi unici, piccole e raffinate sculture che sono anche oggetti d’uso quotidiano, fatti di legno, bronzo e acqua, che grazie alle sue mani e al suo ingegno, nobilitano la loro funzione per diventare opere d’arte.

Piani, ripiani e terrazze è composta da piani di appoggio multifunzionali, mentre Atlantide è una collezione di vasi-sculture originali e poetici.
Di formazione designer, Di Ciommo è da sempre attratto dal lato più concreto della progettazione, tanto che nella sua produzione la realizzazione fisica degli oggetti acquista la stessa importanza della loro creazione.
È proprio questa la peculiarità di Matteo Di Ciommo, il suo intervenire in prima persona in ogni fase del progetto: dall’ideazione dell’opera alla sua esecuzione, in un’affascinante sintesi di creazione artistica e progettuale che si sposa con il saper fare manuale.
Di Ciommo presenta due collezioni – Atlantide e Piani, ripiani e terrazze – complementi di arredo realizzati a mano che sono delle vere opere d’arte.
Atlantide
 è composta da sei vasi in vetro con all’interno dei paesaggi realizzati in bronzo, la cui ideazione è iniziata nel 2018.

Atlantide è il nome della mitica isola sotto i mari, ispirazione per questi contenitori che possono accogliere i fiori ma anche vivere di vita propria, delle piccole città sommerse che diventano oggetti d’uso e decorativi.
Lo studio delle architetture è sempre centrale nella poetica di Di Ciommo
che in questi esemplari aggiunge un nuovo elemento d’indagine costituito dall’acqua, componente imprescindibile per far vivere i fiori, ma anche materia di studio nelle sue infinite possibilità compositive in dialogo con le strutture tridimensionali.
La collezione Piani, ripiani e terrazze rinnova il concetto di vassoio e di alzatina; è composta da otto pezzi, tutti costruiti con legno massello prevalentemente di noce, ciliegio e mogano.
L’ispirazione arriva non dall’osservazione degli oggetti, bensì dai suggestivi paesaggi e dagli edifici storici ammirati lungo tutti i suoi viaggi, che costituiscono l’esempio da cui far nascere queste architetture in miniatura, dove i tetti delle case o le terrazze naturali della montagna diventano essi stessi contenitori e piani d’appoggio per altri oggetti.

Il vassoio come lo conosciamo normalmente diventa qui un paesaggio domestico, portante e non soltanto portatore.
Piani, ripiani e terrazze” e “Atlantide” rappresentano la commistione tra arte e design, sono  oggetti senza tempo che uniscono la forza della scultura, lo studio dell’architettura e il saper far manuale per la creazione di elementi d’arredo unici nel loro genere.
matteodiciommo.com