Riceviamo e pubblichiamo
Il libro che prende vita dalla community della media tech company accompagna alla scoperta di una serie di ricette semplici e alla portata di tutti. Due amici, una passione per i social e la capacità di raccontare il meglio delle ricette italiane pur non sapendo, inizialmente, cucinare, è questo il segreto di Alessandro Tartaglia e Simone Mascagni, founders di Al.ta Cucina che arrivano in libreria con il loro primo ricettario edito da Mondadori.

Al.ta Cucina, la community verticale di food che porta nel mondo la cucina italiana come mediatech company, presenta “Cosa cucinare quando non sai cosa cucinare”. Edito da Mondadori e in vendita dal 27 ottobre, rappresenta il primo ricettario “dal basso”, in quanto raccoglie ricette semplici e alla portata di tutti con i contributi di oltre 4 milioni di persone che costituiscono la community social di Al.ta Cucina.
Cosa cucinare quando non sai cosa cucinare”, diversamente dai soliti libri di cucina nati sulla scia di un foodblogger o chef celebrity, è infatti un libro collaborativo: le 101 ricette inedite sono state ideate dal team di Al.ta Cucina, dalla sua commmunity e da foodblogger selezionati da tutta Italia

Il testo collaborativo è l’ideale quando si ha del tempo libero e ci si può dedicare alla cucina, un supporto facile da avere in casa e consultare quando ci si vuole divertire ai fornelli.
Le ricette proposte infatti, presentano un grado di difficoltà minimo per come sono spiegate, per gli ingredienti richiesti e per gli strumenti necessari alla realizzazione: niente petali di rosa o fruste con il manico d’avorio intarsiato, ma solo ingredienti e utensili presenti in una qualsiasi cucina italiana. Le ricette, inoltre, sono scritte con l’efficiente semplicità che ha reso celebre la comunicazione di Al.ta Cucina: sono tutte corredate dalla foto di presentazione degli ingredienti e, in alcuni casi, si può anche vedere la videoricetta, facendo di questo libro il ricettario più facile di sempre.

Cosa cucinare quando non sai cosa cucinare” è molto più di un libro e di un ricettario ma è uno dei traguardi raggiunti dai due founder di Al.ta Cucina, due amici, Alessandro Tartaglia e Simone Mascagni, con una passione per i social e la capacità di raccontare il meglio delle ricette italiane pur non sapendo cucinare.