Riceviamo e pubblichiamo
È uscito il nuovo romanzo di Gianluca Malato che con “Generazione perduta” esplora l’emarginazione sociale e la solitudine degli adolescenti di oggi. 

Il nuovo romanzo di Gianluca Malato è un thriller che esplora i drammi, l’emarginazione sociale e la solitudine degli adolescenti di oggi.
La solitudine di un adolescente outsider intrappolato tra amicizie nocive e un misterioso individuo che gli ordina di compiere gesti dolorosi e umilianti.

Generazione perduta, il nuovo romanzo di Gianluca Malato, esplora i drammi adolescenziali nell’iperconnessa era digitale.
Ambientato in una Roma fredda e piovosa, il romanzo parla delle vicende di Marco, un ragazzo appartenente a una famiglia disagiata e con problemi economici, che si obbliga a frequentare ragazzi più ricchi per poter beneficiare della loro amicizia. Tra l’amore impossibile per una ragazza che i suoi amici non approverebbero e le folli imprese della comitiva alla quale non sente di appartenere davvero, un misterioso personaggio gli ordina su Instagram di compiere gesti autolesionisti e umilianti. Il tutto nel nome di un oscuro progetto chiamato Blue Whale. L’amore per la sua amata gli darà la forza di ribellarsi agli ordini del suo nemico digitale.   
Un romanzo che esplora le difficoltà di vivere in un mondo indifferente e complicato, dove spietati individui privi di scrupoli approfittano della debolezza di ragazzi soli e inascoltati. In questo contesto di disagio sociale, essere un outsider e pensare con la propria testa può davvero fare la differenza tra la vita e la morte.
Il libro è disponibile in formato e-book sui maggiori negozi online e in formato cartaceo su Amazon.
Gianluca Malato è nato a Erice nel 1986 e vive a Roma, dove si è laureato in Fisica Teorica presso l’Università “La Sapienza”. È autore di romanzi e racconti pubblicati sia con editori tradizionali che con la formula del self-publishing.