Riceviamo e pubblichiamo
Domani, giovedì 1° ottobre due appuntamenti su Rai Storia con il professor Alessandro Barbero. Per “a.C.d.C.” il professore introduce la serie “Per la fede e per il trono”  mentre per “La storia del mondo” risponderà alle domande del pubblico raccontando dell’età imperiale.

Ad “a.C.d.C” le guerre di religione per la serie “Per la fede e per il trono”
Nel Sedicesimo secolo, con l’espandersi della Riforma protestante, i sovrani delle più potenti nazioni europee si scontrano nel nome di Dio. Complotti, tradimenti, gelosie e vendette travolgono le casate più influenti, in una spirale di odio e violenza che deflagra in una serie di guerre sanguinose, per la fede e, soprattutto, per il potere. Pagine di storia raccontate dalla nuova serie “Per la fede e per il trono”, in prima visione giovedì 1 ottobre alle 21.10 su Rai Storia per il ciclo “a.C.d.C.”, con la consueta introduzione del professor Alessandro Barbero. Nella seconda metà del sedicesimo secolo, la religione impone la sua legge. L’Inghilterra ha una nuova sovrana protestante. La Regina di Scozia, ora Regina di Francia, è sul punto di perdere tutto. Il Re di Francia fatica a mantenere la pace nel proprio regno. Ma un evento sta per rimescolare le carte e stravolgere le alleanze. 

La storia del mondo con il professor Barbero: l’età imperiale
Continua il viaggio nella “Storia del Mondo”, in compagnia del professor Alessandro Barbero e delle sue risposte alle domande del pubblico. Giovedì 1 ottobre alle 22.10 su Rai Storia, obiettivo sui grandi imperi della storia antica, dal brutale regno assiro al grande impero di Alessandro Magno, dai conquistatori del Medio Oriente alle battaglie combattute in Cina e nel Mediterraneo. In primo piano anche la storia dei Fenici che, attraverso il mare e la navigazione, hanno praticato il commercio in tutto il Mediterraneo diffondendo il proprio alfabeto presso tutti i popoli con cui entravano in contatto. Protagonisti, inoltre, il re Creso e Ciro il grande, la battaglia di Maratona e le prime Olimpiadi, Aristotele e la nascita del monoteismo.