Riceviamo e pubblichiamo
Tra i programmi Rai in onda domani, sabato 26 settembre vi segnaliamo “Passaggio a nord ovest” con le Grotte di Castellana e il Tibet insieme ad Alberto Angela. “Linea Verde Life” in Umbria e Linea Verde Tour sull’Appennino Lucano.

Dalle Grotte di Castellana al Tibet con Alberto Angela. In viaggio con Passaggio a nord ovest
In Puglia, alla scoperta di un vero tesoro geologico con la puntata di Passaggio a nord ovest, il programma ideato e condotto da Alberto Angela, in onda sabato 26 settembre, alle 11.25, su Rai1. Si tratta delle Grotte di Castellana, uno spettacolare complesso di cavità sotterranee di origine carsica, che si sviluppa per una lunghezza di 3348 metri e una profondità massima di 120 metri dalla superficie. In Louisiana, lungo il Mississippi, invece spesso si rivive la sensazione di essere trasportati indietro nel tempo. Le sontuose magioni dei coltivatori, mantenute con cura maniacale, rappresentano i resti di un’epoca gloriosa dominata dai “baroni dello zucchero”: coloro che hanno costruito le proprie fortune sfruttando gli schiavi africani. Il viaggio di Alberto Angela prosegue in Egitto dove studi, scavi e scoperte non hanno fine e continuano a portare alla luce sempre nuovi tesori, come i resti di una delle sette meraviglie del mondo antico: il Faro di Alessandria. Inoltre, grazie al lavoro incessante degli archeologi, si potranno ammirare le ricostruzioni in 3D delle antiche tombe, nell’epoca del massimo fulgore. La puntata si chiude nel Daquezangbu, regione autonoma del Tibet nel nord ovest della Cina. Qui la terra è solcata da un sinuoso corso d’acqua, che modella le dune di sabbia e disegna laghi e paludi: è il Yarlung Tsangpo. Alcuni giovani del posto scelgono di studiare da guide alpine, per assistere gli alpinisti impegnati nelle scalate alle alte cime della catena dell’Himalaya.

Linea Verde Life fa tappa in Umbria
Si può coniugare uno stile di vita sostenibile con un’idea di futuro che sia sempre sinonimo di progresso? E immergersi nel territorio con la certezza che davvero il chilometro zero sia la via maestra per il successo? Sviluppo, ricerca, valorizzazione, creatività, sono questi i requisiti non minimi ma necessari per ripensare e pensare un approccio virtuoso al vivere. “Linea Verde Life” scopre, indaga, sottolinea le potenzialità e le prospettive delle città italiane e delle aree da esse descritte, che siano metropoli o comuni di provincia, come nel caso di Perugia che dell’essere immersa nel verde dell’Umbria, ha fatto la sua forza. Sabato 26 settembre su Rai1 alle ore 12.20 con il calendario che parla già di autunno e i colori dell’estate ancora sui campi, Linea Verde Life dipingerà un quadro di bellezza, scienza, patrimonio e gusto nella regione dove lentezza fa rima con eccellenza. Biodiversità, studio e ottimizzazione delle risorse autoctone saranno al centro dell’itinerario percorso da Marcello Masi, che si muoverà tra il capoluogo umbro e il Lago Trasimeno, mentre Daniela Ferolla si occuperà di benessere, verde urbano e alimentazione, toccando Assisi e i suoi dintorni, per poi immergersi nella bellezza di Palazzo Baldeschi con la mostra “Raffaello in Umbria”. Ampia pagina riservata alla tavola e al cibo di strada con i prodotti tipici umbri, protagonisti anche nella ricetta di Federica de Denaro.

Linea Verde Tour sull’Appennino lucano
Prosegue il viaggio nella grande bellezza italiana di Linea Verde Tour che dal 26 settembre, alle 15 su Rai1, torna con nuove puntate realizzate in collaborazione con RaiComFederico Quaranta, Giulia Capocchi e Peppone cercheranno di svelare particolari inediti delle più belle regioni italiane. Nuovi viaggi per conoscere ed esplorare piccoli borghi e spazi incontaminati. Nel primo appuntamento i conduttori, affiancati da Donata Manzolillo, faranno conoscere l’Appennino Lucano dove il suggestivo paesaggio si intreccia con la bellezza dei suoi borghi. Un modo per raccontare la ricchezza delle nostre regioni ricche di storia e tradizioni, miti e leggende. Sarà un’occasione per affrontare i temi della ecosostenibilità e della biodiversità, per un turismo che permetta una esperienza immersiva nella natura.