rubrica a cura di Fabrizio Capra
Guendalina, cantautrice e aspirante performer, determinata e fiduciosa, è uscita con il suo nuovo singolo "Antidoto".

Ho scritto Antidoto in diversi momenti: tornando a casa da lavoro, durante una festa di laurea notturna in un parco, mentre camminavo in giro per la strada. La musica è in contrasto con le parole, per rinforzare il significato: accettare il fatto che sono triste e questa cosa non può cambiare da un momento all’altro, per cui ci ballo sopra”.

Così dichiara Guendalina, una determinata e fiduciosa cantautrice e aspirante performer, imprenditrice di se stessa che è uscita da poco con il nuovo singolo dal titolo “Antidoto”.
La cosa che amo fare sono i concerti – prosegue Guendalina –  poter avere un contatto diretto con il pubblico, e sperare che possa essere una catarsi. Sono molto legata alla danza, all’arte, al teatro, per cui sto cercando di rendere le mie performance curate a livello scenografico e coreografico. Vorrei creare qualcosa di unico, e grazie all’aiuto anche del mio team di amiche sono riuscita a pubblicare videoclip delle mie canzoni, a fare grafiche originali e vestiti unici per le mie esibizioni”. 
Negli ultimi due anni Guendalina è stata impegnata in concerti all’Alcatraz di Milano per Emergenza Contest, al Legend Club, al Serraglio, al Mare Culturale Urbano, al Circolo Agorà, al circolo Ohibò, all’arci Tambourine, a le troittor, alla Cascina Martesana, al Restart Urban Festival e al Ca’ Vaina di Imola. Si è esibita all’Open Mic di Spaghetti Unplugged a Milano, al Festival di Sannolo, al Bonola Sound e all’Ostello Bello di Como.