a cura della Redazione
Oggi per la rubrica dedicata al benessere naturale ci soffermiamo sui benefici della propoli.

Le api, questi preziosissimi insetti, ci donano quello che è l’antibatterico naturale: la propoli.

Tra i suoi utilizzi quelli nei casi di raffreddore, influenza, asma ed è un utilissimo alleato del sistema immunitario, grazie, anche ad un’azione preventiva.
La propoli è anche un potente antinfiammatorio.
Ma le proprietà benefiche di questo prodotto non si ferma a un ruolo antibatterico e antinfiammatorio.
Antivirale, immunostimolante, vaso protettivo, cicatrizzante, antimicotico.
Agisce anche nella cura di irritazioni, bruciatura e brufoli, questi ultimi vengono seccati e cicatrizzati dalla propoli.
Sia in soluzione glicolica sia in quella alcolica esplica un’azione benefica nei casi di vescichette del cavo orale, ascessi, afte, denti doloranti.

Tra i suoi poteri quello decongestionante, azione efficace sulle gengive ma, in questo caso, solo nella soluzione glicolica.
E poi, non tutti sanno, che può essere utilizzata per cani e gatti che soffrono, nel periodo invernale, di laringite.
Eccoci ora alla voce controindicazioni.
Usare propoli in caso di gravidanza è sconsigliato, così come nel periodo di allattamento e nei bambini sotto i tre anni.

Si consiglia di attenersi scrupolosamente ai dosaggi indicati per evitare disturbi gastrointestinali, reazioni cutanee e affezioni al cavo orale che tendono a scomparire sospendendo l’utilizzo della propoli.
Attenzione, anche, a eventuali reazioni allergiche.
Ricordatevi che quanto indicato in questo articolo ha esclusivamente una funzione di indicare i benefici che può avere la propoli pertanto prima di assumerla è bene consultare il proprio medico curante.