Oggi per la rubrica “Racconti e poesie” ospitiamo alcune delle nuove poesie inedite del nostro direttore responsabile, Fabrizio Capra.
Frammenti
di Fabrizio Capra

Tratteggiare storie senza senso
alla ricerca della concretezza
di uno sguardo che ti faccia credere

che esiste un qualcosa oltre
l’irragionevole sensazione
di vuoto che ci circonda.

Basta la tua voce
per creare il vuoto
intorno a me
e sentirmi avvolto
da una dolce nebbia
sprofondato in una
ovattata nuvola
accarezzato da
un alito di vento.

Rimuginare dentro
l’irrequietezza del non sapere
o l’irragionevole incoscienza
di vivere questa vita.

Esiste un domani
se non so se oggi
ha un senso
o forse un ieri
non ha più nulla
da raccontarti,
dopodomani cosa sarà
se l’altro ieri
non so cosa è stato.

La foto è di Giuseppe Momentè