Riceviamo e pubblichiamo
Domani, giovedì 23 luglio, la Rai ci propone alcune interessanti trasmissioni. Su Rai3 (replica su Rai Storia) si ricorda la strage di Cefalonia e la Divisione Acqui; Rai5 propone le rotte del capitano Cook. Rai Storia ci racconterà della Principessa Sissi e di come gli Arabi cambiarono il mondo.

“Passato e Presente” ricorda la strage di Cefalonia con Paolo Mieli e la professoressa Insolvibile
Dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, l’esercito italiano si dissolve e i reparti militari all’estero non sanno come agire. Il generale Antonio Gandin, che a Cefalonia comanda i 12.000 uomini della Divisione Acqui, riceve ordini contraddittori, mentre i tedeschi, con un ultimatum, intimano agli italiani di cedere le armi. Una storia ripercorsa dalla professoressa Isabella Insolvibile e da Paolo Mieli a “Passato e Presente” in onda giovedì 23 luglio alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia. Soli e senza rinforzi, Gandin e i suoi uomini respingono l’ultimatum e scelgono di resistere ad oltranza, malgrado la disparità delle forze in campo. La battaglia di Cefalonia dura una settimana, al termine della quale gli italiani sono costretti alla resa. I tedeschi giustiziano brutalmente migliaia di soldati e ufficiali, provocando la più sanguinosa strage di militari italiani della Seconda guerra mondiale. Dopo anni di tentativi per rendere giustizia alle vittime di Cefalonia, il primo e unico processo sulla strage si è concluso il 18 ottobre 2013, con la condanna all’ergastolo dell’allora caporale Alfred Stork

Pacific with Sam Neill: sulle rotte di Cook
Il capitano James Cook fu uno strumento di espansione imperiale o un esploratore illuminato? A 250 anni dall’epica esplorazione del Pacifico compiuta dal Capitano James Cook, l’attore Sam Neill ripercorre quel viaggio nella serie “Pacific with Sam Neill” in onda da giovedì 23 luglio alle 20.25 su Rai5 (canale 23). In ogni episodio Neill va alla scoperta delle incredibili storie che solcano questo mare dai tempi di Cook e ricostruisce trionfi, disastri e delizie che seguirono al suo arrivo. Visita le isole e le terre dove è approdato il Capitano e incontra i discendenti di coloro che lo hanno conosciuto. Un amaro resoconto di popoli colonizzati e sterminati dagli esploratori occidentali: “Il Pacifico ha creato il mito di Cook, ma lo ha anche ucciso – afferma Neille da sempre i due sono legati profondamente: Cook ha unito le sue isole, i suoi confini continentali e le popolazioni indigene al tessuto della comunità globale che conosciamo oggi”. Che sia ammirato oppure no, la figura del Capitano Cook è legata per sempre al Pacifico, alla sua eredità e al suo futuro. Nel primo episodio, Sam Neill visita Tahiti per ascoltare gli abitanti del posto e le loro storie sull’esploratore e sul suo equipaggio.

Sissi: vita e morte di un’imperatrice: una donna nel mito
Dal matrimonio a Vienna con l’imperatore Franz Joseph fino alla drammatica morte del 1898 a Ginevra per mano di un anarchico italiano. La vita dell’affascinante e controversa imperatrice d’Austria, Elisabetta di Baviera, conosciuta come Sissi, è al centro del doc “Sissi: vita e morte di un’imperatrice”, in onda giovedì 23 luglio alle 21.10 su Rai Storia (canale 54) per il ciclo “a.C.d.C.”, con l’introduzione del professor Alessandro Barbero. Insofferente alle costrizioni dell’etichetta di corte e non soddisfatta della sua vita, Sissi, com’era nota ai più, inizia a viaggiare alla ricerca di una felicità e una stabilità interiore che è destinata a non possedere. La Grecia diventa per l’imperatrice patria spirituale e fonte di ispirazione tanto che, con l’aiuto del console Watzberg, fa costruire una splendida residenza nell’isola di Corfù, l’Achilleion.

Come gli Arabi hanno cambiato il mondo: una cultura affascinante
Da un insieme di tribù della penisola Arabica a padroni di un impero che si estendeva dall’oceano Atlantico al fiume Indo, dai monti del Caucaso al deserto del Sahara. Oltre a essere formidabili guerrieri, gli arabi erano portatori di una cultura raffinata che, a partire dall’ottavo secolo, ha saputo trasmettere ai regni cristiani conoscenze nei campi della medicina, della matematica, della filosofia e dell’astronomia. Una cultura che non smette ancora di affascinare, come racconta il documentario “Come gli Arabi hanno cambiato il mondo”, introdotto dal professor Alessandro Barbero, in onda giovedì 23 luglio alle 22.10 su Rai Storia (canale 54).