a cura della Redazione
In alcuni articoli pubblicati dalla nostra rivista abbiamo scritto dei benefici del Percorso Kneipp proposto da numerose Spa e centri benessere. Oggi approfondiamo l’argomento e i consigli per adottare questo metodo rimanendo a casa.

Il Percorso Kneipp si basa sull’uso dell’acqua a varie temperature e si tratta di una metodo naturale per prenderci cura di noi stessi.

Val di Rabbi

Questo metodo prende il nome dall’abate tedesco Sebastian Kneipp che lo sperimentò e lo adottò quasi duecento anni fa su se stesso.
Malato di tubercolosi, leggendo il libro di Johann Siegmund HahnLezione sulla forza guaritrice dell’acqua fresca” incominciò a immergersi nelle acque fredde del Danubio per poi tornare velocemente a casa per contrastare il raffreddamento.
Nell’arco di sei mesi ottenne quello che con altre cure non aveva ottenuto: la guarigione.
Pertanto proseguì nelle sue sperimentazioni alternando acqua fredda, tiepida e calda scoprendone i benefici che aveva sulla circolazione sanguigna.

Terme di Pejo

Questo metodo, ai giorni nostri, è molto diffuso utilizzando vasche che erogano acqua a temperature differenti mentre sul fondo delle vasche stesse vengono adagiati sassi di fiume al fine di ottenere un massaggio plantare del tutto naturale.
Nelle vasche vengono immerse solo le gambe fino al polpaccio.
L’effetto dello scock termico è quello di stimolare la circolazione e esplicare un effetto drenante ottenendo una riduzione del gonfiore delle gambe.
Il risultato finale è un benessere completo e naturale perché agendo sulla circolazione ne trae vantaggio tutto l’organismo: dagli organi ai centri nervosi, dall’epidermide al sistema immunitario.
Ma questa pratica la si può fare anche a casa?

Val di Rabbi

Ponendo la massima attenzione, si è possibile farla anche a casa.
Si può prendere una bacinella abbastanza capiente, riempirla di acqua tiepida con l’aggiunta di sale grosso o bicarbonato (ottimi come antibatterici).
È possibile posizionare sul fondo della bacinella dei sassolini per ottenere il micromassaggio alla pianta dei piedi.
Dopo qualche minuto di immersione nell’acqua tiepida, spostandoci nella vasca da bagno si praticano dei getti d’acqua fredda sulle gambe ai fini di produrre l’effetto tonificante e di rafforzamento del sistema immunitario.
Alternare il procedimento almeno due volte.

Val di Sole

Praticare il Percorso Kneipp in casa, oltre a ottenere benefici per la salute, rappresenta l’occasione per godersi un momento di puro relax.
Naturalmente a questa pratica deve essere abbinato, per ottenere un risultato migliore, uno stile di vita sano composto da una corretta attività fisica e da una equilibrata alimentazione.
Concludiamo con le controindicazioni.
Le persone che soffrono di patologie o problemi circolatori è bene, prima di avviare queste pratiche, di rivolgersi al proprio medico come il parere medico è consigliato per le donne in stato di gravidanza o in fase di allattamento.