Riceviamo e pubblichiamo
Il pop up estivo di Terrammare con Peppe Barone e Stefania Lattuca è pronto per inaugurare, giovedì 25 giugno, la sua seconda stagione. Ammare, un tuffo nel mare gustando la Sicilia nel piatto.

Dopo il grande successo della scorsa estate, il prossimo giovedì 25 giugno riapre i battenti il Ristorante  Ammare  direttamente sulla spiaggia di Sampieri (RG), sempre con l’avvincente e ormai consolidato gruppo composto dal maestro siciliano Peppe Barone e Stefania Lattuca, pronti per la seconda stagione.
La brigata di Ammare è pronta a rimettersi al timone della sua imbarcazione per l’estate offrendo una proposta di cucina di mare contemporanea e gourmet da far gustare in riva al golfo di Sampieri, piccolo borgo marinaro, frazione di Scicli (RG). Il nome del ristorante riprende il tipico modo di dire siciliano di tuffarsi “ammare”, ovvero nell’acqua di mare, per prendersi una breve pausa di qualche ora. E cosa c’è di meglio se non tuffarsi lungo il meraviglioso litorale sabbioso di Sampieri, che parte da via Miramare dove si trova appunto il Ristorante, e finisce a Punta Pisciotto, dove si trova la famosa tonnara “Mannera”, location anche di alcune scene del commissario Montalbano.

A capo del timone di Ammare è sempre Beppe Barone, uno dei primi chef della cosiddetta “Sicilia Contemporanea”, che ha intrapreso questo progetto di cucina creativa e mediterranea ormai da 25 anni, prima con l’esperienza ventennale con la Fattoria delle Torri di Modica e poi anche con 5 anni itineranti nelle sedi italiane di Eataly. Le sue ultime sfide sono state la recente apertura di Terrammare a Milano, il ristorante siciliano che esplora la cucina di Modica e di Scicli, e quella di Ammare a Sampieri iniziata la stagione scorsa.
Il concept del temporary restaurant è interamente legato al mare, ovvero alle acque del Mediterraneo che sono la fonte di ispirazione primaria e la sua proposta culinaria elabora le materie prime che ne scaturiscono per coglierne l’essenza. È così infatti che Stefania Lattuca descrive il suo progetto, nato per proporre una cucina di livello legata alla sua terra di origine e alla materia prima. “Ammare è la voce tangibile della realtà marinara traslata al piatto, il connubio perfetto tra i doni del mare e l’elaborazione gentile del cuoco”.

Anche il design del locale riprende interamente il fluttuare delle onde: la struttura è realizzata con delle assi bianche si aprono sul mare circostante e ricordano un’imbarcazione che naviga sul mare siciliano. Il nuovo concept vuole essere un tutt’uno con il mare: da qui provengono i piatti dove la materia prima che regna sovrana è il pescato del giorno, servita direttamente in fronte al mare e “sul mare”, i piatti richiamano proprio questo connubio, realizzati in vetro da Alessandro Di Rosa nel laboratorio di Thalass di ModicaThalassa infatti  è la parola che i greci usavano per indicare il mare perché significa semplicemente acqua salata. Infine, la tavola è raffinatamente ornata con delle tovagliette che rimandano all’azzurro vivo delle onde del mare.

La formula vincente dei piatti di Barone sta nel racchiudere in ogni piatto un equilibrio tra la cucina semplice e verace della tradizione siciliana e la rivisitazione elegante e moderna di quella contemporanea senza perdere il gusto degli ingredienti. Il suo motto è quello di donare delle ore di serenità e felicità a chi si siede a tavola e tra i piatti da non perdere: tra gli antipasti il Girotonno che, come suggerisce il nome del piatto, consiste in un vortice di tonno presentato a tartare, a tataki e a sashimi. Per gli irrinunciabili amanti della pasta da non perdere è lo Spaghettone ai ricci di Mare che esalta e racchiude tutto il profumo del mare e un altro classico della cucina siciliana: la pasta con le Sarde.

Tra i secondi è da provare la “surra” di tonno e caponata, ovvero quella che nel dialetto locale è la ventresca, che gli abitanti del posto definiscono la parte più gustosa e saporita, o in alternativa il baccalà patata e seppia che dall’anno scorso si è rivelato uno dei piatti più apprezzati dai visitatori.
Un classico, ma che è sempre fresco e pieno di gusto e sapore è la Grigliata di Ammare con tutto il pescato del giorno.
Aperto tutti i giorni a pranzo e a cena
Ammare – Via Miramare / lido Pappafico, Sampieri (Ragusa) – Tel. +393474936365