di Roberta Pelizer
E siamo arrivati a giovedì e, come consuetudine, chiudiamo la giornata con Roberta Pelizer, titolare del brand RP, che ci racconta la puntata di “Roby Sing & Song” andata in onda oggi a Radio Vertigo One.

Ma? È tornato Jacopo??? Evviva! Finalmente quest’oggi la reunion del duo Roby e Jacopo si è ricongiunta, era ora santo cielo… Dopo i vari saluti siamo partiti “a razzo” con, anzitutto, le nostre battute cretine e poi con l’argomento che ho scelto per questa puntata e cioè le scaramanzie da tutto il mondo e, come al solito, ho trovato di tutto e di più tra internet e i vari social…

Anche in questo caso i nostri cari amici casi umani non si sono smentiti perché gira che ti rigira sono sempre in mezzo in tutte le situazioni, li ho trovati anche durante questa ricerca.
Ma vediamo nello specifico che cosa ho scovato questa volta e partiamo dal Vietnam dove agli studenti è vietato mangiare le banane perché il frutto è scivoloso e nella lingua il verbo scivolare è lo stesso usato per dire fallire quindi se lo studente mangia la banana è destinato a fallire nello studio.
In Spagna invece se si vuole cominciare bene l’anno nuovo bisogna mangiare 12 acini d’uva a mezzanotte ma c’è un però, bisogna mangiarli a ritmo dei rintocchi della campana che la Puerta del Sol di Madrid suona allo scoccare della mezzanotte dell’anno nuovo.

Nella maggior parte dei paesi europei le credenze legate al sale sono malaugurante, in Russia, invece, il sale è collegato all’amore e al matrimonio e si dice che i piatti troppo salati siano indice di una preparazione da parte di una donna innamorata.
In India, esempio, è vietato tagliarsi le unghie di martedì e sabato non si può fare nemmeno la notte di queste giornate inoltre non ci si deve lavare i capelli ne di giovedì e ne di sabato perché il taglio di qualsiasi parte del proprio corpo porta la perdita di un caro e, poi, il giovedì un tempo i barbieri erano chiusi in quanto giorno dedicato a Saturno, il pianeta Shani venerato dagli antichi Hindu.

Essendo tornato Jacopo tra una canzone l’altra, magistralmente tutte seguite da Simone Camussi , non sono mancati i nostri soliti sketch in riferimento ai vari personaggi che ci hanno circondati e che in qualche modo ci circondano tutt’ora
In serbo abbiamo ancora tantissime cose da fare e da dire quindi seguiteci sempre durante le nostre dirette e mi raccomando mettete i like a tutte le nostre pagine social Facebook e Instagram
Ci vediamo giovedì prossimo un abbraccio dalla vostra Roby.