a cura della Redazione
Oggi per l’angolo del benessere naturale proponiamo alcuni rimedi, naturalmente naturali, per contrastare la stitichezza. 

La stitichezza è uno dei disturbi di natura gastrointestinale più diffusi soprattutto tra gli anziani e le donne.
La stitichezza può presentarsi per svariati motivi ma non è da considerare una malattia, piuttosto un problema legato al nostro modo di vita (dieta non corretta, disidratazione, abuso di lassativi, poca o nulla attività fisica, assunzione di farmaci, non recarsi in bagno immediatamente quando si ha lo stimolo) oppure quale reazione a un qualcosa conseguenza di altre situazioni (gravidanza, post parto o interventi chirurgici).
Il primo intervento da fare, in presenza di stitichezza, è quello di andare a correggere il regime alimentare privilegiando il consumo di legumi, semi oleosi, frutta e verdura di stagione, cereali integrali.

La scelta della giusta alimentazione è necessaria per facilitare il transito intestinale tramite un apporto di fibre maggiore variando l’utilizzo dei cereali (farro, riso integrale, orzo).
Altresì bisogna tenere sotto controllo la flora intestinale riequilibrandola.
Allora è bene assumere alimenti che apportino una buona quantità di prebiotici naturali (cipolle, asparagi, soia, porri, aglio, cicoria, indivia belga, carciofi, banane, aglio).
Importante è anche l’idratazione pertanto è necessario bere regolarmente, assumere verdure ricche di acqua (cetrioli, insalate verdi, finocchi) e frutta che vadano ad aiutare la funzione lassativa (kiwi, mele, prugne secche e pere mature).

Infine dobbiamo tenere in considerazione anche il fegato inserendo nella dieta verdure amare (cicoria, carciofi, ortiche, radicchio, cime di rapa, puntarelle) da mangiare ripassate in padella e non bollite.
Ma veniamo ora ad analizzare qualche rimedio naturale.

Malva: facilita l’evacuazione. Si può assumere sotto forma di tisana, fiori di Malva e 200 ml di acqua.
Anice e finocchio: in 250 ml di acqua aggiungere tre frutti d’anice, semi di coriandolo e finocchio, tre chiodi di garofano. Si lascia bollire per circa cinque minuti, si lascia riposare. Va assunta prevalentemente dopo i pasti.
Bietole e spinaci: il costante consumo (almeno 100 grammi al giorno) bollite e condite solo con olio crudo favorisce la mobilità intestinale.           
Aloe vera: esplica effetti lassativi aiutando una regolare evacuazione.
Miele: un cucchiaino in una tazza di acqua tiepida il tutto bevuto prima di andare a letto alla sera favorendo la funzione intestinale.