a cura della Redazione
La menta è sempre stata molto apprezzata: questa pianta sia utilizzata in foglie o come olio essenziale propone alcuni interessanti benefici.

La menta è rinfrescante e aiuta nella digestione. Strofinata sui denti aiuta a prevenire e a combattere l’alitosi. Il mentolo contenuto nella menta ha proprietà che stimolano mental’attività gastrica; è quindi un valido alleato contro i problemi di digestione.
Il mentolo ha proprietà analgesiche ed antiemetiche pertanto può quindi essere utilizzata per contrastare nausea e vomito.
Sottoforma di olio essenziale assume ulteriori funzioni.
Antibatterico: efficace nei confronti di alcuni ceppi batterci e coadiuva nei casi di malattie influenzali, da raffreddamento, afte e stomatiti.
Antiemetico: calma il disagio di nausea e vomito compreso il mal d’auto.
Antinfiammatorio: agisce contro i mal di testa massaggiando delicatamente a livello locale. Da sollievo a dolori cervicali, mestruali, muscolari e reumatismi svolgendo un’azione analgesica e antireumatica.
Antiparassitario: favorisce l’eliminazione dei vermi intestinali e l’espulsione di parassiti.
Antistress: inalandolo esplica un effetto rinfrescante e rigenerante, aiuta la concentrazione.
Apparato digerente: antispasmodica, antiflatulenza, antimeteorismo e agisce in casi di diarrea, colite, spasmi, dispepsie.Digestivo: unendo una goccia di olio essenziale a un cucchiaino di miele si trasforma in un formidabile digestivo.
Punture insetti: esplica un’azione di sollievo usata come rimedio contro gli effetti delle download (2)punture d’insetto. Ed essendo antipruriginoso, oltre che antisettico e antinfiammatorio, ha buoni effetti nel trattamento di foruncoli e dermatori.
Rinfrescante: disinfetta il cavo orale, deodora l’alito ed è un formidabile alleato contro l’alitosi.
Tonificante: se si soffre di affaticamento sia fisico sia psichico e nel caso di problemi neurovegetativi (stress, ansia, depressione, insonnia, ecc.) agisce efficacemente.
Ricordiamo che l’olio essenziale di menta non va mai applicato allo stato puro sulla pelle ma è consigliabile mescolarlo con un altro olio di base (mandorle dolci o jojoba).
Bisogna porre attenzione agli occhi perché irritante.
Non eccedere mai nelle dosi.
Alle persone soggette a ulcere e gastrite si consiglia il non utilizzo della menta.
In presenza di dubbi consigliamo sempre di chiedere consiglio al proprio medico.