di Jacopo Scafaro
Anche questo martedì ci tiene compagnia Jacopo Scafaro con il suo The Tatler.

I The Tatler non sembrano accusare segni di stanchezza, né IMG-20200331-WA0005volersi concedere pause.
Come sempre siamo andati in diretta Instagram sulla pagina di RadioVertigo1 (la prima web radio italiana certificata diretta da Simone Camussi), perché non vogliamo mollare, vogliamo fornire a chi ci segue sempre il nostro sostegno e supporto morale.
L’unica arma migliore a disposizione della nostra difesa psicologica in questo momento è l’umorismo, perciò abbiamo deciso anche in diretta di leggervi e dare continuità alle nostre rubriche più stupide.
Ansia, apprensione e paura: la psicosi da Coronavirus sta travolgendo l’Italia. Informarsi costantemente è certamente sinonimo di intelligenza e di cultura personale, ma spesso potrebbe creare una dose di stress superiore a quella che il nostro corpo è in grado di smaltire.
Perciò in soccorso arriva l’ironia, l’unica arma a disposizione della difesa psicologica IMG-20200331-WA0003capace di mettere da parte la negatività per lasciare spazio a qualche sorriso, vedendo la situazione da un’ottica comica.
Ad esempio il folle assalto ai supermercati nella zona rossa colpita dal virus dovuto alla paura del contagio: c’è chi fa notare che, nonostante gli scaffali siano vuoti, il tipo di pasta farfalle è stato poco acquistato. “Supermercato a Milano, la foto dimostra due cose: che la gente è sceme e che le farfalle fanno schifo a tutti, peggio delle penne lisce“, scrive un utente.
Amore e Psiche di Canova si trasforma in Amore e Psicosi. L’Amuchina invece unisce le due mani nella Creazione di Adamo di Buonarroti. Mentre si discute sull’utilità o meno di indossare le mascherine, esse sono ben presenti nella Monna Lisa, nella Ragazza col turbante e ne L’urlo di Munch. Ne L’Ultima cena di Leonardo non ci sono né Gesù né gli apostoli: “Qui a Milano stiamo esagerando“.
Infine ci sono meme vari che sono riusciti a strappare molti sorrisi. È stata ripresa la brusca reazione di Papa Francesco nei confronti della fedele cinese: “Caro Papa Francesco. Da quando hai schiaffeggiato la cinese, si vist che casin (hai visto che casino)?”. Presente anche il dottor Younan Nowzaradan, celebre volto della trasmissione Vite al limite su Real Time contro l’obesità: “Sentendo parlare di ‘focolaio’ avranno pensato che devono fare una grigliata”. In molti giocano abbinando la ricerca del paziente zero con Renato Zero. E poi c’è l’immortale Regina Elisabetta: “Tanto già conoscete l’unica che IMG-20200331-WA0002sopravviverà al virus. Vero?!”.
In questi giorni di quarantena forzata, abbiamo cercato la lista di cose da fare più strane che le persone vorrebbero fare almeno una volta nella vita; ve ne proponiamo alcune: vestirsi da personaggi di Alice in Wonderland, stendere una tovaglia in mezzo ad una piazza o in un parco molto frequentato e offrire tè e biscotti ai passanti, oppure vestirsi da streghe e girare con delle scope, lamentandosi ad alta voce di essere cadute in un’altra dimensione priva di magia e per finire entrare in un bar vestiti da cow-boy, ordinare un caffè berciando e chiedere dov’è la sputacchiera all’oste, dopodiché, litigare per motivi futili col collega cow-boy. Eventualmente, uno sceriffo a sedare la rissa.
Nelle oltre due ore di diretta, abbiamo parlato anche della situazione negli ospedali, del lavoro encomiabile che tutti stanno facendo; ma anche delle cose da fare restando a casa: guardare serie tv, cantare, disegnare, svagarsi, non lasciarsi travolgere dalla paura del virus e IMG-20200331-WA0004dalla noia.
Che dire ragazzi, seguiteci su tutti i nostri canali social, ascoltate RadioVertigo1, leggete il nostro giornale, non vi lasciamo da soli.
Anche perché come diceva Papa Giovanni Paolo II: “Il futuro inizia oggi, non domani”.
Tenete botta, sempre.
A presto.