Riceviamo e pubblichiamo
Istituito per ampliare il Premio Acqui Storia, giunge alla sua seconda edizione il Premio Acqui Edito e Inedito che apre le porte a opere storiche e a scrittori emergenti. Pubblicato il bando.

La prima edizione del Premio Acqui Edito e Inedito, istituito nel 2019 per volontà dell’Amministrazione Comunale di Acqui Terme al fine di ampliare il Premio Acqui acqui edito inedito 2020Storia, premio di fama e notorietà internazionale, aprendo le porte a nuove tipologie di opere storiche e a scrittori emergenti, si è concluso con la cerimonia di premiazione nel mese di dicembre 2019 che ha riscosso un grande successo, vista l’elevata qualità delle opere vincitrici e la professionalità del presentatore, Danilo Poggio, che ha condotto la cerimonia con ritmo incalzante.
Alla luce del successo ottenuto dalla prima edizione del Premio Acqui Edito e Inedito, riparte la “macchina” organizzativa nel 2020 con la pubblicazione e la stampa del bando della 2ª edizione (bando scaricabile qui BANDO ACQUI EDITO E INEDITO 2020).
Si riconferma, con il nuovo bando, la collaborazione con le due Case Editrici – De Ferrari Editore di Genova e Impressioni Grafiche di Acqui Terme – che attivamente concorrono alla buona riuscita del nuovo progetto letterario.
Il Premio Acqui Edito e Inedito prevede quattro sezioni: una sezione dedicata al graphic novel edito;  una dedicata alla narrativa inedita – romanzi familiari; una dedicata alle tesi di laurea magistrale o di dottorato di ricerca e ai saggi storici inediti; una dedicata al romanzo storico inedito.
Possono partecipare alla sezione del Premio Acqui Edito i romanzi grafici a fumetti di argomento storico, storie illustrate a cavallo tra il giornalismo, la narrativa e il fumetto che aderiscono a temi e vicende reali.
Possono concorrere alla prima sezione del Premio Acqui Inedito (narrativa inedita) i romanzi familiari: romanzi, racconti lunghi o raccolte di racconti che trattano le vicissitudini di una stirpe, storie romanzate attraverso le generazioni che trattano di tradizioni e radici territoriali.
Possono partecipare alla seconda sezione del Premio Acqui Inedito le tesi di laurea magistrale, tesi di dottorato di ricerca e saggi storici su argomenti di storia dal secolo XVIII ad oggi.
Possono infine concorrere alla terza sezione del Premio Acqui Inedito (romanzo storico) romanzi, racconti lunghi o raccolte di racconti di argomento storico che si basano su documenti d’archivio e ricerche archivistiche che costituiscono una cornice all’intreccio avventuroso che segue. La storia deve essere romanzata con linguaggio divulgativo e non deve essere un saggio.
Le Case editrici e gli Autori possono inviare le opere concorrenti entro il 30 giugno 2020. Fra queste i giurati individueranno un vincitore per ogni categoria di concorso.
I vincitori presenteranno la loro opera nel corso della cerimonia di premiazione dedicata al Premio Acqui Edito e Inedito. La data in cui si svolgerà la premiazione, presumibilmente nel mese di novembre 2020, sarà comunicata a Editori e Autori.
Il vincitore della sezione dedicata al Graphic Novel Edito riceverà un riconoscimento in acqui edito e ineditooccasione della cerimonia di premiazione, i vincitori delle sezioni Inedite saranno invece premiati con la pubblicazione delle loro opere vincitrici a cura delle due Case Editrici De Ferrari Editore e Impressioni Grafiche. Le opere pubblicate verranno inoltre presentate nel corso della successiva edizione del Premio. La pubblicazione degli inediti avverrà entro e non oltre dicembre 2021.
Le quattro sezioni del Premio Acqui Edito e Inedito fanno capo a due Giurie composte da autorevoli esponenti della cultura italiana, accademici e profondi conoscitori della materia. La composizione delle giurie attualmente in carica è la seguente:
Premio Acqui EditoLuca Cremonesi, Gianluca D’Aquino, Fulvio Gatti, Emanuele Mastrangelo, Mariapaola Pesce, Elisa Rocchi;
Premio Acqui IneditoFabrizio De Ferrari, Vito Gallotta, Roberto Giacobbo, Paolo Lingua, Monica Mazzocchi, Aldo A. Mola, Vittorio Rapetti.
Il Premio Acqui Edito e Inedito, nato in seno all’Acqui Storia, si presenta come un Bando autonomo, con un percorso indipendente dallo storico Premio. L’Acqui Storia è uno dei più prestigiosi premi letterari del panorama culturale italiano ed internazionale, senz’altro il maggiore per quanto riguarda la storia sui libri, al cinema ed in Tv e continua ad essere sostenuto dagli enti promotori: la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, massimo ente finanziatore del premio, la Regione Piemonte, la Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, il Comune di Acqui Terme, Assessorato alla Cultura, cui fa capo la concreta organizzazione della manifestazione.