di Jacopo Scafaro
Come ogni martedì sera torna la rubrica The Tatler curata dal nostro redattore Jacopo Scafaro che ci racconta cosa di è detto (con ulteriori commenti) nella trasmissione del mattino su Radio Vertigo One.

Soloooooo come un fiume che va verso la fine, questo devi sapere…
Così si è sentito Piccy stamattina arrivando in radio per la consueta puntata di The WhatsApp Image 2020-01-28 at 14.25.01Tatler, in onda tutti i martedì dalle ore 10:00 su www.radiovertigo1.com.
Solo perché il sottoscritto (Jaco) vista l’età galoppante che avanza, si è preso una bella influenza ed è a letto da domenica.
Ma, ma, ma…. non ero assolutamente in pensiero perché Luca, è il vee-jay che tutto il mondo merita e di cui abbiamo bisogno, è un presentatore senza oscurità che vigila sul programma in modo serio e preciso… ok Piccy va bene come sviolinata per farmi perdonare la mia assenza?
Oltre al consueto almanacco del giorno storico e musicale, abbiamo deciso di dedicare un ricordo al mitico Kobe Bryant venuto a mancare all’improvviso domenica scorsa, andando a leggere la sua lettera d’amore al basket.
Caro basket, hai fatto vivere a un bambino di 6 anni il suo sogno di essere uno dei Lakers e WhatsApp Image 2020-01-28 at 14.25.02per questo ti amerò per sempre…, una tragedia che ci ha lasciato tutti molto tristi ed increduli, ma allo stesso momento ci ha fatto capire che la vita è imprevedibile e devi aver la forza di vivere ogni giorno al massimo.
Con un ultimo pensiero rivolto a Balck Mamba, la puntata è andata avanti trattando argomenti molto seri ed utili (sarà un caso che mancavo io?) come ad esempio la veridicità delle notizie che circolano sul ritiro delle auto diesel dal nostro paese e l’avvento – sarebbe quasi ora – delle auto elettriche o come dalla paura – che giustamente sta crescendo – sul virus coronavirus che in Cina ha già fatto vittime e sta lentamente arrivando in Europa.
A proposito di questo.
Dopo l’elezione di Trump e la trama di Avengers: Infinity War, scopriamo che I Simpson avevano  predetto anche l’arrivo del Coronavirus.
Il riferimento alla terribile epidemia che si è sviluppata in Cina, con 4000 casi, 106 morti accertati e 40 milioni di cinesi bloccati nella città di Wuhan per evitare il contagio, era WhatsApp Image 2020-01-28 at 14.25.00contenuto in un episodio del 1993. L’episodio 21 della quarta stagione de I Simpson, intitolato Marge in catene, vede Homer contagiato da un virus asiatico simile all’influenza quando riceve il suo nuovo spremiagrumi per posta. Lo stesso accade al direttore Skinner e alle sorelle Marge. A poco a poco, il virus invade la cittadina di Springfield.
A me i creatori dei Simpson cominciano a spaventare, che siano di un’altra dimensione?!
Psicosi, allarme esagerato o c’è davvero da preoccuparsi? Di questo si è parlato in diretta, ovviamente fateci sapere la vostra opinione… ovviamente direte come possiamo farlo?
Ecco una bella novità, nei prossimi giorni finalmente avremo una nostra pagina Facebook ed Instagram e da quel momento non ci sarà più tregua per nessuno!!
Non è The Tatler senza notizie; si stupide, ma soprattutto vere; assurde ma verissime.
Ogni anno vengono assegnati i Nobel, ma non tutti sanno che vengono assegnati anche quelli per le ricerche più stupide fatte, alcune sono davvero particolare; ve ne diamo un anticipo ma per il resto scaricate l’App di RadioVertigo One (la prima web radio WhatsApp Image 2020-01-28 at 14.25.02 (1)certificata in Italia di Simone Camussi).
Il primo Nobel stupido va a due team di ricercatori francesi e olandesi che hanno determinato come mai i lanciatori del disco diventano stupidi e quelli del martello no; oppure Nobel collettivo di matematica ad alcuni studiosi che hanno stabilito in modo scientifico la fine del mondo.
Tra le date indicate come certe (e tutte smentite dai fatti): 1982, 1990, 1996 e il 21 ottobre 2011.

Non può mancare nel nostro programma un riferimento agli episodi più strani che succedono all’interno delle scuole. Vi è mai capitato di mentire spudoratamente, inventare le scuse più assurde per giustificarvi dal non aver consegnato i compiti a casa? Non mentite, l’abbiamo fatto tutti… ma alcune scuse che abbiamo trovato sono davvero epiche.
Tipo è sempre colpa della mamma: uno studente ha detto di non aver fatto i compiti perché la mamma si era dimenticata di dirgli di farli, addirittura un ragazzino di 11 anni ha detto che i compiti effettivamente li aveva fatti ma che la mamma si era dimenticata di mettere il quaderno nello zaino. Oppure una studentessa ha detto di non essere riuscita a fare i compiti perché era all’allenamento di football del fratello; si WhatsApp Image 2020-01-28 at 14.25.00 (1)era portata i compiti da fare ma, casualmente, quel giorno non si è presentato l’allenatore, quindi lei si è proposta di allenare la squadra, sacrificando i suoi esercizi per casa. Voto alla sensibilità 10.
Ci sarebbero altre mille righe da scrivere, altre cose da raccontarvi, ma essendo ammalato non ne ho voglia ahaha, perciò seguite la replica o scaricate l’app di RadioVertigo One.
Colgo l’occasione ringraziare www.rpfashionglamournews.com che ci dà l’occasione di raccontare settimanalmente la puntata.
Amici, noi vi salutiamo a vi diamo appuntamento alla prossima settimana, sempre il martedì dalle ore 10; state connessi e seguiteci sui social perché nei prossimi giorni potrebbero esserci news davvero succulenti.
A presto.
Tenete botta, sempre.