a cura della Redazione

Dormire è importante, dormire bene è ancora più importante. Ecco alcuni consigli per rilassare il proprio corpo e predisporsi a una sonno tranquillo.

Ai nostri giorni riuscire a rilassarsi completamente quando si va a dormire sembra essere diventato un qualcosa di sconosciuto: i pensieri del lavoro, della famiglia, economici o sociali ci portano a dormire male, se poi ci abbiniamo comportamenti SONNO-1280x720alimentari e non solo (ad esempio lavorare molte ore al computer) il rischio di dormire male aumenta.
Il tempo ottimale da “spendere” per il sonno è di circa 7-8 ore: questo è il tempo che ci consente di recuperare le forze ed essere efficiente e funzionale il giorno dopo, ma solo se si riposa bene.
Allora ci si può preparare fisicamente e mentalmente per affrontare il letto e riposare veramente durante le ore di sonno.
Vi sono vari metodi: in questo articolo ne approfondiremo uno (gli altri probabilmente nelle prossime settimane).
Il metodo che vi proponiamo oggi è collegato al rilassamento del corpo, diciamo leggermente più facile che il rilassamento della mente.
Respirare profondamente
Applicare tecniche di respirazione profonda possono aiutare nel rilassarsi prima di coricarsi a letto. Chiudi gli occhi, inspira lentamente attraverso il naso contando fino a downloadcinque quindi passi ad inspirare con la bocca e conta fino a cinque. Bisogna ripetere questo esercizio più volte alternando inspirazione con il naso e poi con la bocca fino a quando non si percepisce un rallentamento del battito cardiaco e il rilassamento dei muscoli. Per ottenere un maggiore effetto è necessario concentrarsi sul proprio respiro cercando, il più possibile, di allontanare i pensieri dalla mente. Sii costante nel farlo: se lo si ripete tutte le sere il corpo si abituerà e il nostro organismo andrà ad associare l’esercizio con l’andare a dormire rendendolo ancora più efficiente.
Rilassamento progressivo dei muscoli
Alternare il tendere e il rilassare singolarmente ogni gruppo di muscoli del nostro corpo. Il tendere deve essere una contrazione di circa dieci secondi. Una volta teso fissa il muscolo e fallo rilassare fino a quando non è del tutto rilassato prima di passare a un altro gruppo di muscoli. Mantenendo rilassati gli altri muscoli durante la fase di tensione si consiglia questo ordine: dita dei piedi, polpacci, cosce, schiena, braccia e viso. Si tratta di una tecnica che porta a dimenticare le preoccupazioni della giornata concentrandosi sull’attività sui tuoi muscoli.
Yoga dolce
Si tratta di un’ottima pratica per rilassare il corpo preparandolo alle ore di sonno. Posizioni lente e distensive da mantenere per un lasso di tempo che può oscillare tra i 5 e 9a9ef022692c67e2586di 15 minuti. Questa pratica aiuta a ridurre le tensioni fisiche e mentali. Si consigli di praticare solo le posizioni base decisamente più soft che aiutano a rilassarsi.
Esempi
Posizione del bambino. Siediti sui talloni, con le braccia lungo i fianchi, quindi piega il busto in avanti fino a sovrapporlo alle ginocchia; la fronte si appoggia delicatamente sul pavimento.
Piegamenti in avanti. In piedi, solleva le braccia sopra la testa, distendendo completamente la colonna vertebrale, quindi piega lentamente il busto in avanti, mantenendo la schiena dritta.
Posizione di torsione. Stenditi in posizione supina, quindi apri le braccia lateralmente, con i palmi delle mani rivolti verso il pavimento. Piega e solleva le gambe per portarle all’altezza dei fianchi, perpendicolari al pavimento. Abbassa le gambe portandole a terra, sul lato destro del corpo, dopodiché torna al centro e ripeti dall’altra parte.
Per raggiungere il pieno rilassamento si consiglia anche:
fare un bagno caldo per circa 30 minuti prima di andare a coricarsi magari coadiuvato con musiche soft d’atmosfera, luci soffuse e oli essenziali;
evita il consumo di alcolici che posso portare si a uno stato di sonnolenza ma non bevande-alcoliche-minoriconsentono di rilassarsi totalmente accentuando anche l’insonnia notturna che va a spezzare il riposo;
evita la caffeina troppo stimolante e in grado di compromettere la qualità del sonno. Non si dovrebbe più consumare prodotti che contengono caffeina dal pomeriggio. Le tisane sono perfette per coadiuvare il sonno;
fare attività fisica durante il giorno aiuta a rilassarsi, meglio se effettuata al mattino o nelle prime ore del pomeriggio.