di Roberta Pelizer
Una interessante riflessione di Roberta Pelizer sull’argomento “falsità” che si abbina a… per scoprirlo vi invitiamo a leggere l’articolo.

Le persone false sono ovunque: capire come riconoscerle e soprattutto come tenerle IMG_7662-11-01-20-06-26alla larga potrebbe rappresentare un importante miglioramento della propria vita.
Prima poi a tutti capita di avere a che fare con una o più persone false ma è necessario e molto importante riuscire a smascherarli il prima possibile in modo da cercare di evitare o di limitare i danni procurati da questi “personaggi”.
Con la definizione sei proprio un “falsone” si fa riferimento a una persona che indossa una maschera per interfacciarsi con gli altri rivelando così che quest’ultimo ha seri problemi relazionali, problemi di insicurezza con se stesso che riversa nel rapporto con gli altri perché, IMG_7666-11-01-20-06-26infondo infondo, forse, non esistono persone cattive ma persone che sono soltanto infelici.
Possiamo riconoscere una persona falsa ponendo attenzione ad alcuni piccoli dettagli: ad esempio, una persona falsa ti riempie sempre di complimenti perché la falsità dipende da un’insicurezza di fondo, un sentimento recondito di inadeguatezza, la persona falsa nota qualsiasi lato positivo e ne prova invidia quindi, automaticamente, si sente in colpa per questo sentimento e si laverà la coscienza complimentandosi per quello che nel suo inconscio causa invidia.
Bisogna essere intuitivi e capire se le congratulazioni sono genuine oppure no: esempio se abbiamo un paio di scarpe nuove e il nostro amico ci dirà “belle scarpe” questo non significa necessariamente che il nostro amico sia falso quando invece il complimento suonerà strano immotivato e soprattutto un po’ forzato allora si dovrà cominciare a fare attenzione: se la persona in questione è falsa si nota subito perché il IMG_7665-11-01-20-06-26suo complimento è spesso accompagnato da una smorfia di dolore, una contrazione delle labbra, oppure delle rughe laterali degli occhi del tutto innaturali… Una volta fatto caso a questi piccoli dettagli diventa più semplice distinguere un complimento sincero da un diabolico apprezzamento falso.
Capire come smascherare una persona falsa diventa un gioco: una volta individuato il personaggio non è difficile fare a caso tutte le falsità che escono dalla sua bocca, si nota che spesso predicano bene e razzolano male, fregiandosi di un finto perbenismo, imponendo regole su regole non rispettandone nemmeno una e spesso, anzi molto spesso, le persone false parlano male degli altri in loro assenza: incolpare gli altri di tutto senza mai trovare un difetto in se stessi è un modo per mimetizzarsi in una sorta di autodifesa ma state pur certi che in assenza dell’interessato IMG_7664-11-01-20-06-26la persona falsa parlerà male anche di lui o lei.
Un’altra caratteristica della persona falsa e che ha sempre la risposta pronta o la tipica scusa a portata di mano, d’altronde chi è falso è portato a mentire, quindi prepara a tavolino i propri alibi: bisogna considerare che la persona falsa piuttosto che rilassarsi passa il suo tempo a ordire una scusa prima con se stesso poi da propinare anche agli altri.
In buona sostanza, infine, le persone false vanno allontanate nella maniera più 5003-11-01-20-06-26categorica perché quando si capisce di avere davanti una persona falsa le strade da percorrere sono due: la prima rispondere alla falsità con falsità trovandosi costretti ad abbassarsi al livello della persona falsa e creando una relazione basata sull’ipocrisia che primo poi si sgretolerà da sola; la seconda, invece, è l’autenticità che porta ugualmente alla fine della relazione ma in maniera molto più rapida e drastica.
La falsità va a braccetto con l’ipocrisia