rubrica a cura di Fabrizio Capra
The Script tornano in concerto in Italia il 9 luglio 2020 al Pistoia Blues Festival (piazza Duomo) ed il 10 luglio al Milano Summer Festival (Ippodromo SNAI San Siro), è disponibile il nuovo album “Sunsets & Full Moons”. Becky Hill sarà special guest del tour italiano.

THE-SCRIPT-070819-ANDREW-WHITTON_0929 bThe Script tornano in concerto in Italia il 9 luglio 2020 al Pistoia Blues Festival in Piazza Duomo a Pistoia ed il giorno successivo, il 10 luglio al Milano Summer Festival all’Ippodromo SNAI – San Siro di Milano.
I biglietti per le due date saranno disponibili per l’acquisto in anteprima per gli iscritti My Live Nation a partire dalle ore 10.00 di lunedì 2 dicembre 2019 su www.livenation.it. La messa in vendita generale partirà invece dalle ore 11.00 di martedì 3 dicembre su www.ticketmaster.itwww.ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati.
Ad aprire i concerti italiani ci sarà Becky Hill, giovanissima cantautrice inglese tra le più apprezzate del pop britannico contemporaneo.
Dopo oltre 6 miliardi di stream, 30 milioni di singoli e 11 milioni di album venduti, oltre 12 milioni di ascoltatori mensili su Spotify e 1.8 milioni di biglietti venduti, il trio irlandese THE SCRIPT ha pubblicato l’8 novembre scorso il nuovo disco, “SUNSETS & FULL MOONS”.

becky hill
Becky Hill

Questa la tracklist di “Sunsets & Full Moons”: “Something Unreal”, “The Last Time”, “Run Through Walls”, “If You Don’t Love Yourself”, “Hurt People Hurt People”, “Same Time”, “Underdog”, “The Hurt Game”, “Hot Summer Nights”.
The Last Time” è il singolo che ha lanciato “Sunsets & Full Moons”. Danny O’Donoghue (vocals, piano, chitarra), Mark Sheehan (vocals, chitarre) e Glen Power (batteria) proseguono con il loro stile inimitabile e la scrittura inconfondibile che ha trasformato la band in una vera potenza, in grado di riempire le arene di tutto il globo.
Sunsets & Full Moons è come un sequel dell’album di debutto dei The Script. Entrambi i lavori sono arrivati, infatti, dopo un periodo turbolento in termini di emozioni: O’Donoghue ha perso il padre al momento del lancio del loro primo disco e 10 anni più tardi la madre durante la lavorazione di questo progetto (entrambi i genitori sono scomparsi il giorno di San Valentino). Il disco riflette dunque lo stato d’animo della band, le proprie esperienze personali e temi cari a tutti i fan del gruppo.
«Penso che sia il disco più commovente che abbiamo mai creato – racconta O’Donoghue – La nostra musica ha sempre parlato del magnifico rapporto col nostro pubblico, dello scrivere dei nostri sentimenti e condividere le proprie emozioni».
The Script hanno iniziato a comporre il disco subito dopo la fine del loro tour trionfale a supporto del disco “Freedom Child” del 2017. Ancora una volta il gruppo – esattamente come agli esordi – abbraccia il potere unificante delle cose semplici: motivi accattivanti, melodie irresistibili e sentimenti travolgenti. Il disco è auto-prodotto ed è stato registrato the scriptvicino casa ai Metropolis Studios, con l’aiuto, per quanto riguarda il missaggio, di Mark ‘Spike’ Stent (Coldplay, Beyoncé, Frank Ocean), Manny Marroquin (Post Malone, Lizzo, Dua Lipa) e Dan Frampton (AuRa, Maejor, Jack Savoretti).
«Niente fronzoli, nessuna produzione, solo noi che suoniamo e diamo il meglio di noi stessi!» dice Sheehan.
Il tema del disco è semplice, conclude O’Donoghue: «Non importa quanta oscurità possa penetrare nelle nostre vite, ci sarà sempre spazio per la luce, di nuovo». Elogiando la speranza e la positività in tempi difficili, i The Script sono più vivi e vitali che mai.
Per tutte le informazioni sulla musica e il tour di The Script visitare:  https://www.gigsandtours.com/tour/the-script e https://www.thescriptmusic.com.