di Fabrizio Capra
Carlo Denei, fantastico artista genovese, torna con un nuovo personaggio, Settimo Maledetto Genovese, da domani per due volte alla settimana per un anno (quindi 104 piccoli video) che potremo vedere su Instagram e Facebook.

carlo deneiCarlo Denei, cabarettista, autore televisivo e cantautore italiano, anzi, meglio dire, genovese o zeneize.
Il primo impatto con la sua figura fu puramente televisiva quando partecipò a una fortunata trasmissione televisiva condotta da Marco Columbro, “Tra moglie e marito”, dove, ricordo mise in campo tutta la sua verve ironica che immediatamente, da grande amante del cabaret, mi colpì.
Ebbi modo di scrivere di lui un articoli pubblicato in una free press (correva l’anno 1996) ma, destino d’impaginazione, l’articolo a lui dedicato (mi pare per l’uscita di “Baci e bacilli”, Carlo puoi tranquillamente smentirmi!) finì nelle pagine che commemoravano due artisti allora scomparsi di recente, Gino Bramieri e Sandro Massimini.
Non sono a conoscenza di eventuali forme di scongiuro messe in atto da Denei ma tutto ciò mi fu rimarcato, sempre in modo molto ironico, quando, in Alessandria, qualche anno dopo, ci incontrammo in occasione di una serata de I Cavalli Marci.
Carlo Denei nel corso degli anni ha dimostrato tutto il suo valore: ma non voglio dilungarmi in una biografia, mi sono limitato a raccontare quanto mi lega a lui (e mi farebbe piacere incontrarlo nuovamente) per introdurre una sua novità.
carlo denei 1Oggi mi onoro di parlare di Carlo Denei (e questa volta aiutato dal web l’articolo non si associa a dipartite) per il suo nuovo personaggio che sicuramente spopolerà in rete: “Settimo Maledetto Genovese”.
Si tratta di una serie di piccoli video che usciranno due a settimana per un anno.
Oh yeah! La mia fidanzata ha partecipato a Miss Italia e s’è classificata ultima: retrocessa nei maschi”.
Questa è una delle centoquattro micro-canzoni che Carlo Denei metterà in rete facendo cantare questo suo personaggio per un anno intero.
Come scritto poco sopra, il personaggio si chiama Settimo Maledetto Genovese (che poi è l’alterego di Settimo Benedetto Sardo, che s’è dichiarato orgoglioso di essere imitato da Denei).
Settimo, che si chiama così solo perché ha la stessa fisiognomica e capigliatura dell’originale, è un cantautore dark-rock maledetto, appunto, che si esibisce con la chitarra in giro per la città intonando micro-canzoni, che poi non sono altro che battute in musica.
I centoquattro pezzi che il bravissimo e paziente Angelo Lavizzari filmerà, finiranno in Instagram e Facebook con cadenza bisettimanale (lunedì e venerdì) per un anno intero. 20191102_094259Il primo di questa lunga serie uscirà domani, lunedì 4 novembre.
Le location non sono state scelte a caso, sono delle vere e proprie cartoline che rappresentano i punti più belli e curiosi di Genova.
Vedremo Settimo cantare con lo sfondo di Palazzo Ducale, della fontana De Ferrari o della Lanterna.
Sarà dunque un’occasione in più per sorridere e contemporaneamente far conoscere o rivedere i tesori di questa meravigliosa città, curioso di vedere in quali luoghi andrà a collocare il suo personaggio, luoghi di una città che adoro.
Complimenti Carlo, fremo nell’attesa di vederti domani nei panni di Settimo Maledetto Genovese, un appuntamento che non posso perdere e che consiglio a tutti.