Riceviamo e pubblichiamo
L’edizione 2019 della “Provincia Incantata”, domenica 27 ottobre, giunge alla sua conclusione con le visite ai Castelli di Piobesi e Pralormo.

castello_Piobesi_repertorio_6Il circuito di visite guidate teatrali “Provincia Incantata” sta concludendo gli appuntamenti del 2019 con un grande successo di pubblico e con un gradimento testimoniato dai commenti “a voce” dei partecipanti alle visite, dalle e-mail e dai post di plausi e complimenti su Facebook.
Terminate domenica 13 ottobre a Exilles le visite ai centri storici e ai vigneti di paesi e città del territorio metropolitano, “Provincia Incantata” completa il calendario della scoperta dei castelli e delle residenze nobiliari domenica 27 ottobre alle 11 nel maniero di Piobesi Torinese e alle 15,30 nel castello dei conti Beraudo di Pralormo, sulle suggestive colline alle porte del Roero e al confine tra la Città metropolitana di Torino e la provincia di Cuneo.
Piobesi la visita teatrale toccherà alcune sale del piano terreno, che oggi ospitano la biblioteca comunale, la manica lunga dove è presente la piccola cappella dedicata a Sant’Anna, la galleria anticamente aperta a porticato e il parco, che ospita alberi centenari e un pregevole giardino all’italiana. Il castello, fondato dal vescovo Landolfo tra il 1010 e il 1037, fu distrutto nel 1347 dall’esercito dei Visconti. Dell’antico maniero si conserva oggi soltanto una delle quattro torri. Gli agenti della squadra investigativa “Si castello_Piobesi_repertorio_3che Sai” di Torino dovranno ritrovare un prezioso manoscritto, che si dice possa essere stato lasciato da un antico abitante del castello, forse il conte Brassier, ambasciatore di Prussia che soggiornò a Piobesi agli inizi dell’800. In realtà, a lasciare il documento potrebbe essere stato anche il primo ambasciatore degli Stati Uniti presso la corte Sabauda, che fu a Piobesi nei giorni successivi all’Unità d’Italia. Il testo potrebbe svelare verità importantissime sulla storia d’Italia. Insieme ai misteri del luogo la visita consentirà di scoprire anche i segreti e le caratteristiche di due vini, il Barbera e il Rubellus, ottenuto con le uve di vitigni autoctoni locali. Il ritrovo dei partecipanti è previsto per le 11 in piazza Vittorio Veneto 7.
L’ingresso al castello e la visita teatrale che durerà circa un’ora sono gratuiti, ma è previsto un costo di 5 euro per la degustazione finale.
castello_Pralormo_repertorio_2Pralormo gli investigatori della squadra speciale dei “Sì che sai” di Torino affronteranno l’ennesimo mistero che si cela tra le mura del castello, luogo antico e incantevole ancora oggi abitato dai conti Beraudo e teatro della manifestazione “Messer Tulipano”. Si visiteranno cantine, cucine, sale e salotti alla ricerca del soluzione del mistero, accompagnati idealmente da Carlo e Felicita Beraudo di Pralormo che, con pennellate di teatro, faranno rivivere i fasti del castello. La visita terminerà, come sempre, con una degustazione di prodotti locali, accompagnati da un buon bicchiere di Freisa di Chieri dell’azienda Balbiano. Le visite al castello di Pralormo sono possibili tutte le domeniche fino al 24 novembre, con ritrovo in via Umberto I 26. L’ingresso costa 9 euro a persona, anche in occasione della visita guidata di “Provincia Incantata”, che durerà circa un’ora e sarà riservata a un massimo di castello_Pralormo_repertorio_1quaranta persone prenotate.
Il calendario completo delle visite guidate di “Provincia Incantata” è consultabile nel portale Internet della Città metropolitana di Torino alla pagina  www.cittametropolitana.torino.it/speciali/2018/provincia_incantata/
La partecipazione alle visite guidate teatrali è sempre gratuita, ma è obbligatoria la prenotazione entro il sabato precedente ogni visita all’ufficio di Ivrea dell’ATL “Turismo Torino e Provincia”, telefono 0125618131, e-mail info.ivrea@turismotorino.org