rubrica a cura di Fabrizio Capra
Wayne Hussey sarà in Italia il 10 ottobre a Bologna e 11 ottobre a Pisa, uniche date italiane.

Wayne HusseyTenendo ancora viva l’esperienza dei The Mission, con cui continua ad andare regolarmente in tour, Wayne Hussey ha sviluppato parallelamente un’attività solista, di stampo prettamente acustico e folk, che dal 2002 porta in tour per l’Europa raccogliendo in una dimensione più intima i fan della band principale, accompagnandola con performance dal vivo condite da brani originali e cover delle sue composizioni più famose.
Due le date in Italia: il 10 ottobre 2019 al Freakout Club di Bologna e l’11 ottobre  2019 al Caracol di Pisa.
Nato a Bristol, Inghilterra, Jerry Wayne Hussey è il leader dei The Mission e prima ancora fu il chitarrista fondatore dei The Sisters of Mercy. Cresciuto a Bristol, si ispira a Marc Bolan e ai T.Rex per diventare chitarrista e alla fine degli anni Settanta lascia la famiglia, i genitori volevano che divenisse un missionario, e inizia a frequentare la vivace club night di Liverpool. La prima esperienza musicale di livello per Wayne Hussey arriva quando Pete Burns gli chiede di unirsi ai Dead or Alive, che lascia però quando la band decide di rallentare l’attività live per dedicarsi principalmente allo studio, per entrare nei Sisters of Mercy con cui si esibisce fino alla dissoluzione della band.
WayneHussein_0719Hussey porta quindi il bassista dei Sisters of Mercy, Craig Adams, nel suo nuovo progetto, The Mission, per poi trasferirsi a Londra alla fine degli anni Ottanta. Con i The Mission crea una delle formazioni più rappresentative del goth rock mondiale, facendolo diventare un’icona della scena goth mondiale, e venendo scelto da Gary Numan e poi da Robert Smith dei The Cure per esibirsi live con le loro formazioni dal vivo. Grande tifoso della squadra di calcio del Liverpool, fu lui a comporre l’inno “Draped in Red”, presente sull’album God is a Bullet, per celebrare la vittoria della Champions League del 2005 della squadra inglese.
Tenendo ancora viva l’esperienza dei The Mission, con cui continua ad andare regolarmente in tour, Wayne Hussey ha sviluppato parallelamente un’attività solista, di stampo prettamente acustico e folk, che dal 2002 porta in tour per l’Europa raccogliendo in una dimensione più intima i fan della band principale, accompagnandola con performance dal vivo condite da brani originali e cover delle sue composizioni più famose.