di Fabrizio Capra
Oggi la Foto della Settimana è uno splendido scatto di Gianluca Chiotti, torinese, fatto alla Baia dei Saraceni a Varigotti e che mi ha portato a meditare sul nostro modo di essere e su come il mare ci può aiutare a migliorare.
Gianluca Chiotti - Baia dei Saraceni Varigotti
foto Gianluca Chiotti

Gianluca Chiotti l’ho conosciuto alcuni anni fa quando partecipai, in qualità di giornalista per preparare un articolo, a un workshop di Dario Broch Ciaros a Casale Monferrato (Al), in aeroporto.
Gianluca fedele assistente di Dario sforna foto decisamente belle e interessanti, quindi mi pareva giusto dedicargli “La Foto della Settimana” di oggi, quindi per una volta non mi sono affidato alla fortuna di imbattermi, all’ultimo momento, in quella che mi ispirava ma sono andato a colpo sicuro con Gianluca e, in effetti, ci ho messo pochissimo nel scegliere questo scatto.
Chiaramente la scelta non è stata dettata solo dalla bellezza della foto ma anche dal fatto che mi ha ispirato la classica riflessione.
Rainer Maria Rilke (scrittore, poeta e drammaturgo austriaco di origine boema vissuto a cavallo tra Ottocento e Novecento) affermava: “Quando i miei pensieri sono ansiosi, inquieti e cattivi, vado in riva al mare, e il mare li annega e li manda via con i suoi grandi suoni larghi, li purifica con il suo rumore, e impone un ritmo su tutto ciò che in me è disorientato e confuso”.
La trovo una frase di una profondità unica e la foto di Gianluca Chiotti mi trasmette proprio questo: il movimento del mare, quest’onda che arriva, muore e rinasce, portandosi via ciò che trova.
Se simbolicamente provassimo ad affidare al mare cattiveria, malignità, perfidia, crudeltà, queste bassezza che contraddistinguono il genere umano forse si potrebbe vivere meglio, forse!
Ma si sa lo canta anche Franco Battiato in Arabian songL’uomo è l’animale più domestico e più stupido che c’è”e noi non facciamo proprio nulla per cambiare anche se il nostro essere evoluti ce lo consentirebbe.
Allora mettiamoci di fronte al mare, reale o virtuale che sia, è affidiamo a lui queste nostre meschinità e proviamo a vivere meglio… ci vuole veramente poco e possiamo farcela.
Una semplice onda del mare può essere da insegnamento per la nostra vita, un insegnamento della filosofia Zen che vi invito a cercare e, se volete, applicare perché un’onda del mare può cambiare la nostra vita.
Grazie Gianluca per la bella foto e per la riflessione che mi hai permesso di fare.

Gianluca Chiotti - Baia dei Saraceni Varigotti
foto Gianluca Chiotti