Riceviamo e pubblichiamo

Ortoflora_2017_1Sabato 6 e domenica 7 aprile a Carmagnola, nella suggestiva cornice del parco della Cascina Vigna e all’interno del vicino Istituto professionale agrario Baldessano Roccati torna “Ortoflora & Natura”, una mostra mercato regionale tra le più importanti in Piemonte nei settori florovivaistico, orticolo, delle attrezzature e degli arredi da orto e da giardino, organizzata dall’assessorato alle manifestazioni della Città di Carmagnola in collaborazione con la Pro Loco e patrocinata dalla Città Metropolitana di Torino.
Da 31 anni Ortoflora & Natura offre un’occasione per passare un fine settimana primaverile a contatto con la natura, con la possibilità di ammirare e acquistare bellissime piante e fiori, sementi e piantine, erbe aromatiche, fiori di montagna, tappeti verdi, arredi da parco e giardino, strumenti ed impiantistica per orti e giardini, impiantistica e suppellettili per il verde urbano, alimenti naturali e letteratura sull’ambiente.
Ortoflora_&_Natura_Carmagnola_2016_2L’ambiente fresco, colorato e profumato offre ai visitatori di tutte le età la possibilità di approfondire le proprie conoscenze sul tema, gustare ottimo cibo e trascorrere momenti di gioco e allegria.
Dopo il giardino all’italiana che ha incantato i visitatori della scorsa edizione, quest’anno viene allestito un grande giardino all’inglese di circa 1500 metri quadrati, progettato con il supporto tecnico del professor Costantino Ciccone della sezione Agraria dell’istituto Baldessano Roccati e realizzato in collaborazione con vivaisti e ditte carmagnolesi.
Nel giardino in stile inglese tutto deve apparire naturale e spontaneo.
Ortoflora_&_Natura_Carmagnola_2016_5Non deve avere simmetrie come il giardino all’italiana, il prato deve occupare la maggior parte della superficie e i vialetti devono essere curvi e romantici, insieme a ruderi, grotte, ponticelli, laghetti, pergole, ecc… Il giardino all’inglese richiede l’opera di un pittore, oltre a quella di un bravo giardiniere. È nato in Inghilterra come giardino paesaggistico nel ‘700 con Kent e Brown, per poi svilupparsi in tutto il mondo e oggi rappresenta lo stile più richiesto.

UN’AREA ESPOSITIVA DI 25.000 METRI QUADRATI, TANTI EVENTI E SPUNTI DI INTERESSE
Ortoflora_&_Natura_Carmagnola_2016_7L’area espositiva di 25.000 metri quadrati a ingresso gratuito accoglie ogni anno migliaia di visitatori (circa 20.000 nelle ultime due edizioni) e comprende anche la piazza delle erbe con fiori, prodotti derivati, spezie e distillati. Nel weekend di Ortoflora & Natura è inoltre possibile assistere a spettacoli di arte circense e ad altri intrattenimenti, partecipare alla tradizionale degustazione del ravanin e del porro, apprezzare lo street food e le mostre di fotografia e disegno. I ravanin e i porri sono raccolti dall’orto della Cascina Vigna dagli allievi dell’istituto agrario, che presentano anche studi e brevi laboratori sui semi, sulle loro coltivazioni e sulla qualità dei prodotti. Sotto la tettoia della cascina si possono vedere i disegni di “Natura-Fiori e Piante”, un concorso riservato alle scuole elementari i cui primi tre classificati riceveranno piante da frutto da sistemare nei giardini delle loro scuole. nell’area del monumento al Nonno è prevista una mostra mercato dei piccoli animali da cortile e da affezione.
Ortoflora_&_Natura_Carmagnola_2016_10Di particolare interesse per i visitatori della manifestazione florovivaistica l’incubatoio ittico, realizzato grazie a un finanziamento dell’allora Provincia di Torino nel 2004 e gestito dall’Associazione Pescatori Carmagnolesi, che cura la fecondazione e la schiusa delle uova di trote mormorate, lucci e temoli destinati a ripopolare tutta l’ansa del Po dai confini con la provincia di Cuneo fino alle porte di Torino. Durante Ortoflora & Natura è anche possibile visitare il Museo Civico di storia naturale, sede del centro visite del Parco Fluviale del Po e porta di accesso ai sentieri che conducono alla Riserva naturale della Lanca di San Michele e del Bosco del Gerbasso.
Il museo è accessibile con un ticket di ingresso di 2 Euro, è stato istituito nei primi anni ‘70 e propone diorami di ambienti naturali locali, regionali ed esotici e collezioni dedicate a vertebrati, invertebrati, minerali e fossili.
Ortoflora_&_Natura_Carmagnola_2016_15In occasione di Ortoflora & Natura, il Museo propone inoltre la mostra fotografica “Parco Nazionale Gran Paradiso e Parc national de la Vanoise: natura senza confini”, che sarà visitabile sino al 12 maggio 2019.
Una delle novità della trentunesima edizione è l’iniziativa “Riambientiamoci con Ortoflora & Natura”, proposta all’interno dell’istituto agrario, a cura dei professori e degli studenti della scuola. La scuola apre le sue porte ai visitatori sabato 6 aprile dalle 10 alle 18 e domenica 7 dalle 11 alle 18, con iniziative e attività per la sensibilizzazione dei visitatori alla cultura del paesaggio. Gli studenti presenteranno laboratori florovivaistici e laboratori riguardanti il paesaggio e il cibo, con esperimenti sul DNA, il compostaggio, la manutenzione del territorio e le aree ecologiche. Ortoflora_&_Natura_Carmagnola_2016_12Accompagnano inoltre il pubblico in visite guidate lungo un percorso tra le serre, il vivaio, il frutteto, il vigneto, il prato e le aree garden e in visite guidate del giardino all’inglese. Sono inoltre in programma simulazioni di soccorso con i volontari della Croce Rossa Italiana, dedicate in particolar modo alla sicurezza e alla salute degli operatori agricoli e alla sicurezza alimentare dei consumatori.
Per ulteriori informazioni:
Ufficio Manifestazioni del Comune di Carmagnola,  telefono  0119724222/270, cellulare 3343040338,  cultura@comune.carmagnola.to.it