di Fabrizio Capra
persichella mistroni 1
fotografo Domenico Persichella, modella Barbara Mistroni

Domenico Persichella e Barbara Mistroni sono marito e moglie oltre che protagonisti dello scatto che ho scelto per la rubrica “La foto della settimana”.
Siamo “amici su Facebook” da pochissimo e di Domenico mi ha colpito una frase che mi ha scritto in chat e che credo possa valere più di mille presentazioni: “Sono un fotografo del canavese che sta cercando di fare della sua passione un lavoro a tempo pieno. Collaboro con mia moglie che mi fa da musa/modella… la sua passione”.
Scorrendo le foto di Domenico traspare fortissima la complicità che c’è con la moglie Barbara, un qualcosa di molto bello, che si percepisce, che rende vissuto lo scatto, come è bello che sul set ci sia questo rapporto moglie-modella complemento uno dell’altro, un risultato non sempre facile da raggiungere, da ottenere.
Tra le tante foto che mi hanno fatto pensare ho scelto questa perché mi è tornato in mente il rapporto che da sempre esiste tra natura e genere umano, un rapporto che nel corso dei secoli è andato a modificarsi, a mio avviso, in peggio.
Da sempre gli uomini e le donne hanno avuto un rapporto di rispetto nei confronti della natura che per tantissimo tempo è stata predominante: terre e mari inesplorati, eventi visti o come benevolenza o come castigo di Dio a secondo dei loro effetti, e così via.
Poi con l’avvento della tecnologia è il genere umano che ha preso il sopravvento sulla natura, a volte violentandola, e questa, quando messa nelle condizioni, si rivolta e si riprende il proprio ruolo predominante.
Questa foto mi ha trasmesso, invece, come una donna, rappresentante del genere umano, possa sentirsi accerchiata dalla natura e per questo indifesa e impotente davanti al suo volere.
Allora l’abbracciarsi per cercare protezione può anche divenire un sentirsi partecipe di questo meraviglioso mondo e non distruttore, perché avere timore della natura non vuol dire esserne succubi ma alleati.
E nel mentre che si cerca protezione dall’espressione del viso traspare, immersa in questa realtà, la voglia di sognare prima che la mano dell’uomo non la faccia sparire del tutto.
“Immagina questo coperto di grano,
immagina i frutti e immagina i fiori
e pensa alle voci e pensa ai colori
e in questa pianura, fin dove si perde,
crescevano gli alberi e tutto era verde,
cadeva la pioggia, segnavano i soli
il ritmo dell’ uomo e delle stagioni…”
(Francesco Guccini, Il vecchio e il bambino)

persichella mistroni 1
fotografo Domenico Persichella, modella Barbara Mistroni