di Roberta Pelizer

img_2055-20-01-19-17-22Proseguendo i miei viaggi nella magica Napoli, perché è questo quello che si deve dire di questa città, sono stata accompagnata a visitare il tesoro di San Gennaro, il famosissimo patrono della città.
Il bello di questi viaggi è, innanzitutto, il potersi far accompagnare di chi a Napoli ci vive e la conosce davvero, non per sentito dire: di conseguenza scopri anche aneddoti che non sono scritti da nessuna parte e, soprattutto, riesci a vivere con “il Napoletano” la sua passione per la città.
Questo fantastico tesoro si trova nel Duomo di Napoli, per la precisione nel “Museo del Tesoro di San Gennaro, nella zona storica, vicino alla famosa “Spaccanapoli”.
img_2057-20-01-19-17-22Il tesoro è composto da una serie molto vasta di gioielli, alcuni compongono la collana che è costellata di pietre preziose come diamanti, rubini, smeraldi e topazi.
Altri, invece, la mitra, il copricapo di San Gennaro, anch’esso costellato di pietre preziose con al centro uno smeraldo molto grande.
Si prosegue poi con oggetti d’oro vari, statue, quadri e accessori tutti dedicati al Santo.
La particolarità sta nel fatto che quanto esposto è stato donato, nel corso dei decenni, da vari regnanti e persone facoltose che sono passate dalla città.
Questo immenso tesoro che è paragonato a quello degli Zar di Russia o a quello della Regina d’Inghilterra, appartiene ai napoletani e non alla città come tutti pensano, proprio per questo i cittadini oltre che ad esserne molto fieri ne sono altrettanto attaccati.
img_2053-20-01-19-17-22Un aneddoto molto bello che mi è stato raccontato è proprio il fatto che mai nessuno si è permesso di saccheggiare questo tesoro, bensì è sempre stata chiesta “la grazia… al Santo”, anche perché se fosse successo un furto tutta la città sarebbe insorta alla ricerca del ladro che sicuramente non avrebbe fatto una bella fine.
Riprendendo un articolo che ho scritto qualche tempo fa ribadisco che l’Italia non solo è un Paese meraviglioso e soprattutto da nord a sud da scoprire,e proprio al sud abbiamo luoghi e città meravigliose, città come Napoli, ad esempio, che purtroppo viene sempre nominata ogni volta che succede qualcosa di brutto ma mai per tutto ciò che ha di bello.
Ogni volta che ci vado non solo imparo qualcosa ma arricchisco la mia cultura personale.
Naturalmente c’è ancora tanto da visitare e scoprire e questo non può che rendermi felice.