Riceviamo e pubblichiamo

cittadella_panoramaPiccoli borghi crescono. I nuovi viaggiatori sono sempre più spesso alla ricerca di destinazioni alternative ai classici del Grand Tour dove vivere in prima persona l’esperienza del lifestyle italiano. Famosa per le sue splendide mura medievali, Cittadella è tra le destinazioni emergenti più interessanti del Nordest. Ne abbiamo parlato con Elena Bonaldo, titolare di Historia Travel Srl e Gestore di Ufficio turistico Iat e Mura di Cittadella, che intende cogliere queste opportunità di crescita anche grazie alla presenza a Bit 2019 (fieramilanocity dal 10 al 12 febbraio).
cittadella_mura“Cittadella è una destinazione turistica nuova, che già da qualche anno si sta affacciando al mercato turistico nazionale ed internazionale – risponde Bonaldo –. Il suo sviluppo turistico in continua crescita dal 2013 è stato reso possibile dal restauro delle mura medievali, che oggi sono completamente percorribili. La presenza in Bit vuole sottolineare che Cittadella negli ultimi anni ha consolidato tutti i servizi turistici necessari per poterla scegliere come meta da visitare. Strutture ricettive, enogastronomia tipica, valore storico e culturale negli eventi, il camminamento di ronda aperto alle visite del pubblico ogni giorno dell’anno, visite guidate e attività didattiche multilingue”.

Quale dunque il focus per una destinazione “minore” ma di grande fascino come Cittadella?

cittadella3“Cittadella è l’unica città in tutta Europa ad avere un camminamento di ronda medievale, di forma ellittica e completamente percorribile. Vivere l’esperienza di camminare sopra le mura medievali, a 15 metri d’altezza e per quasi due chilometri, è un must che tutti i turisti in visita in Veneto dovrebbero provare. A Cittadella si può ‘camminare nella storia’ e le nostre mura, nel 2020, compiranno 800 anni – prosegue –. Gli obiettivi sono l’inserimento di Cittadella come destinazione turistica e la visita alle Mura Medievali all’interno dei cataloghi di viaggio delle agenzie turistiche italiane e all’interno dei programmi di viaggio dei tour operator europei e internazionali. Dal punto di vista del turismo scolastico si conta di ampliare i rapporti con gli istituti scolastici che vogliono organizzare gite didattiche per far imparare ai propri alunni gli antichi mestieri medievali. S’intende dar risalto alla destinazione turistica con la diffusione promozionale a giornalisti e travel blogger”.

La previsione per il 2019 è di consolidare l’affluenza turistica in città come negli anni passati. Nel 2019 Cittadella implementerà gli eventi e l’accoglienza turistica di individuali e gruppi che, a partire dal secondo semestre, potranno partecipare agli eventi organizzati in preparazione della ricorrenza degli 800 anni di fondazione (1220-2020).